I farmaci equivalenti al brufen sono diversi. Scopriamo quali sono i più noti e cosa serve per averli.

Quando si parla di farmaci equivalenti al brufen, si intende una serie di medicinali che hanno il medesimo principio attivo che è l’ibuprofene.
Tra i più noti ci sono appunto il brufen ma anche il moment, il nurofen, l’antagil, il buscofen, etc…
Si tratta di antinfiammatori che, una volta assunti, aiutano a lenire i dolori e a disinfiammare l’organismo. Trattandosi di farmaci, però, è sempre importante conoscerli bene in modo da usarli in modo consapevole.

A cosa serve l’ibuprofene

Iniziamo dalle basi e, quindi, dal ruolo che ha l’ibuprofene. In genere questo principio attivo è indicato per i dolori moderati ed in particolare per emicranie, dolori mestruali e febbre nei bambini.

pillola
pillola

In genere, i farmaci a base di questo principio attivo sono tutti uguali. Per questo motivo è possibile assumere qualsiasi equivalente del brufen senza correre rischi. L’unica cosa da considerare se si cambia farmaco è il tipo di dosaggio che può variare da uno all’altro. E che la forma liquida risulta sempre più veloce nell’agire rispetto alla compressa. Per questi motivi è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico o al farmacista di riferimento.

Di solito, per assumere il brufen o un suo equivalemte con serenità basta scegliere dosaggi più piccoli per dolori moderati e più alti (sempre stando alle misure indicate sulla confezione) per quelli più forti. In questo modo si otterrà il risultato desiderato.

Quali sono gli antinfiammatori senza ricetta

Per chi si pone domande riguardo al brufen con ricetta o no, è importante sapere che per questo tipo di farmaci non occorre la ricetta. In ogni caso è sempre consigliabile rivolgersi al medico o al proprio farmacista prima di iniziare ad assumerlo.

È inoltre importante sapere che l’ibuprofene e quindi tutti i farmaci che contengono questo principio attivo sono sconsigliati in caso di problemi di stomaco e ulcere. Risultano infatti essere irritanti per lo stomaco. Per ovviare al problema è quindi indispensabile assumerli sempre dopo i pasti. Così facendo sarà più semplice ottenere una buona risposta senza danneggiare l’organismo.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 22-05-2022


Mal di mare: come godersi il viaggio senza maledire la barca

Mal d’aereo: come godersi il viaggio senza nausea & Co