Come perdere peso velocemente o mantenerlo? Con un regime alimentare a basso contenuto di carboidrati, ovvero con la dieta low-carb!

In seguito a una rigida dieta siete riusciti a perdere peso e adesso avete ottenuto la vostra linea ideale. Allora come fare per mantenerla? È semplice, basta seguire una dieta low-carb, ovvero è necessario assumere un’alimentazione povera di carboidrati, indicata anche per chi vuole perdere i chili in eccesso ma con qualche accorgimento da non prendere sottogamba.

Lo studio è stato pubblicato sul British Medical Journal e smentisce la teoria utilizzata da molti nutrizionisti, i quali affermano: “poco, ma un po’ di tutto“. Insomma secondo questa teoria, per non ingrassare bisogna rinunciare o ridurre quasi completamente il consumo dei carboidrati.

La dieta low-carb ha risultati ottimi per mantenere il peso stabile!

Dopo aver fatto tanti sacrifici, tra rinunce e una assidua attività fisica, secondo il recente studio, ci sarebbe solo un modo per mantenere a lungo un peso fisso. Ovvero quello di eliminare quasi completamente o ridurre di molto il consumo di pasta e pane.

Purtroppo spesso chi ha perso peso torna a veder l’ago della bilancia risalire. Succede questo a causa di una legge del metabolismo che impone al corpo di bruciare meno calorie in seguito a un repentino dimagrimento. Infatti quando dimagriamo il consumo energetico diminuisce e così arriva il famoso effetto yo-yo.

Dieta low carb
Dieta low carb

Ma i ricercatori del Boston Children’s Hospital avrebbero trovato la soluzione per riuscire a mantenere un peso stabile. È stato preso un campione di 234 adulti sovrappeso di età compresa tra i 18 e i 65 anni ed è stata fatta seguire una dieta ad alto, medio e basso livello di carboidrati. Molti sono riusciti a perdere quasi il 10% della massa corporea, raggiungendo l’obiettivo. Ma la sfida non era ancora finita, infatti era giunto il momento di mantenere il peso fisso. Soltanto coloro che consumavano quasi nessun carboidrato sono riusciti a fermare l’ago della bilancia, non parliamo solo di low carb, ma quasi di dieta zero carb.

Cosa mangiare nelle diete low carb

Proprio come dice la parola, una dieta low carb è a basso contenuto di carboidrati, infatti si concentra soprattutto sui grassi e sulle proteine e può essere definita anche dieta chetogenica, dove il pane, il riso e la pasta sono quasi diventate un vero e proprio tabù.

Ma allora cosa andremmo a mangiare? Tendenzialmente per trovare quell’energia che il nostro corpo utilizzava grazie agli zuccheri dei carboidrati dovremo assumere molti più grassi (buoni). Per questo un alimento indispensabile è il pesce (come il salmone), ma anche carne, uova e verdure. Meno presente la frutta, troppo zuccherina. Anche i formaggi si possono mangiare, ma solo se a basso contenuto di carboidrati, infine la frutta secca e il latte o lo yogurt al naturale (senza zuccheri aggiunti).

La vera dieta low carb non bandisce definitivamente i carboidrati, ma devono essere assunti in maniera davvero ridotta (meno di 100 g al giorno) e che corrisponde a circa il 30% dell’energia assunta in 24 h da una persona normopeso. Vi sembrerà facile? Dipende dal vostro stile di vita, infatti sembra che in media si assuma il doppio di carboidrati ogni giorno, pertanto non per tutti sarà così una passeggiata passare a una dieta low carb.

Ci sono diverse tipologie di diete low carb: oltre alla chetogenica ci sono anche la dieta metabolica, la dieta Atkins, la paleodieta ecc. Ma sono tutte positive per il nostro organismo e per la salute generale del corpo?

L’alimentazione low carb funziona?

Perdere peso
Perdere peso

Come detto in precedenza, la dieta low carb non serve solo per mantenere il peso, ma anche per ridurlo. Diminuendo così tanto i carboidrati il nostro corpo andrà a bruciare grasso, migliorando la nostra forma fisica. Si possono perdere, inizialmente e a seconda della vostra costituzioni, anche 2-3 kg a settimana per chi ha appena iniziato questo approccio di alimentazione.

Possiamo quindi dire che, in effetti, la dieta low carb è un buon alleato per la silouette, tuttavia dovrete sempre intraprenderla sotto la prescrizione e la guida di un professionista. Infatti le diete chetogeniche portate avanti per troppo tempo potrebbero avere anche effetti collaterali e non solo benefici.

Ci sono controindicazioni per la dieta low carb?

La diminuzione drastica di alimenti a basso contenuto di carboidrati significano una cosa sola: assenza di zucchero dei carboidrati e, più precisamente, del prezioso glucosio. Il glucosio è tuttavia indispensabile, per questo motivo una dieta di questo tipo non può essere protratta a lungo per non incorrere in carenze importanti.

Alcuni effetti collaterali sono, ad esempio, stanchezza e debolezza generale, anche la diminizione del ph del sangue che, in casi estremi, porta al coma per acidificazione del sangue. Inizialmente, inoltre, la perdita di peso è dovuta tutta alla perdita delle riserve di acqua dell’organismo e, dovendo andare alla ricerca di glucosio, si intaccano anche le riserve muscolari diminuendo anche la massa magra del corpo.

Abbiamo detto che è efficace contro l‘effetto yo-yo, sì, ma solo se viene utilizzata in maniera coerente e per il giusto lasso di tempo in modo da non. stressare troppo il corpo. Ma cosa ne pensano gli esperti? In realtà la dieta low carb è molto discussa: c’è chi crede che sia efficace se sfruttata bene, c’è chi invece crede che i possibili effetti collaterali non valgano il peso perso. Sono tutti d’accordo su una cosa: queste tipologie di diete sono indicate solo per individui sani e non come stile di vita ma come piccola parentesi.

TAG:
dieta star bene

ultimo aggiornamento: 18-07-2021


Qual è la perfetta dieta per la massa muscolare?

Diventare vegani: come riuscirci in modo semplice, sano e senza troppi sforzi