Il degradé sui capelli castani, a prescindere dalle lunghezze e dalla tipologia della chioma, consente di ottenere sfumature bellissime.

Così come avviene con gli altri colori, il degradé sui capelli castani consente di ottenere un risultato finale unico ed estremamente naturale. Stiamo parlando di una tecnica che possono effettuare solo hair stylist professionisti, visto che ne va del benessere della chioma. Vediamo quali sono le tonalità più adatte per coloro che hanno una capigliatura castana.

Degradé capelli castani: che sfumatura scegliere?

Il degradè è l’hair look più gettonato del momento e, molto probabilmente, lo resterà per molto tempo. Si tratta, infatti, di una tecnica che consente di avere una chioma con infinite sfumature e, ciliegina sulla torta, è effettuata con prodotti del tutto naturali, che non vanno a danneggiare i capelli. Nutriti, rivitalizzati e con uno stile unico: così apparirà la capigliatura dopo il trattamento. Il degradé sui capelli castani, sia chiari che scuri, si può ottenere scegliendo tra diverse tonalità. E’ per questo che per cambiare hair look è consigliato affidarsi in mani esperte.

Con un castano medio o bruno, ad esempio, è preferibile scegliere sfumature calde, come il miele o il caramello. La base di partenza, ovvero uno dei colori più naturali in assoluto, necessita di tonalità che non siano né eccessivamente scure e né tantomeno chiare.

Il degradè sul castano scuro o cioccolato si può effettuare con sfumature con tonalità dell’oro, specialmente se si ha un incarnato olivastro. In alternativa, si possono scegliere anche le colorazioni del rosso, per ottenere uno stile audace.

Degradé per capelli scuri: ad ogni stile la sua sfumatura

Che siano corti o lunghi, lisci o ricci, grazie al degradè i capelli scuri riescono ad avere una nuova luce. Appaiono rinvigoriti e danno una nuova linfa vitale all’aspetto della persona. Questa tecnica, pur essendo del tutto naturale, è in grado di cambiare completamente l’immagine. Su una base di castano caldo, le sfumature più adatte sono quelle del rosso ramato o del biondo miele. Con il dorato, invece, si può giocare con tutte le tonalità dell’oro.

Ricordate che il degradè sui capelli scuri consente all’hair stylist di giocare con tantissime sfumature, da quelle più chiare a quelle più scure. Il risultato finale, considerato che le ciocche verranno studiate partendo dalla base, sarà del tutto naturale, a tratti impercettibile se non alla luce diretta.

Riproduzione riservata © 2023 - NB

capelli

ultimo aggiornamento: 25-01-2023


Tendenze capelli 2023: i tagli e gli stili perfetti per il nuovo anno

Come scegliere il miglior dentifricio sbiancante