Disturbi di personalità: cosa sono, sintomi, conseguenze e possibili cure e trattamenti specifici.

I disturbi di personalità sono un tipo di disturbo mentale che può causare problemi nel nostro modo di pensare, di sentire e di comportarci. Possono influenzare la capacità di una persona di agire nella vita quotidiana. Esistono diversi tipi di disturbi di personalità, e ognuno di questi può causare problemi differenti. Alcuni dei più comuni sono il disturbo di personalità borderline, quello narcisistico e quello antisociale. Le persone con disturbi di personalità spesso hanno difficoltà a regolare le loro emozioni, e possono essere soggette a intensi cambi d’umore. Inoltre, possono avere difficoltà a interagire con gli altri, e possono avere problemi di controllo degli impulsi.

Disturbi di personalità: cosa sono e i principali tipi

Come accennato, sono diversi i disturbi di personalità, ognuno con i propri sintomi. Conosciamone meglio alcuni, a partire dal disturbo di personalità borderline: le persone con questo disturbo spesso hanno un umore, relazioni e identità instabili. Possono essere esposti ad intense emozioni e avere difficoltà a regolarle. Possono anche avere comportamenti impulsivi e problemi di autostima.

Ansia sociale
Ansia sociale

Il disturbo antisociale si riscontra invece nelle persone che hanno un disprezzo per le leggi e le norme sociali. Possono essere manipolative o aggressive, e possono mancare di empatia o rimorso.
Un altro tipo molto comune di disturbo è quello schizofrenico. Le persone affette da questa patologia spesso esprimono limitate emozioni e hanno uno scarso interesse per le relazioni sociali. Possono essere introverse e distaccate, e possono avere una distorta percezione della realtà.

C’è poi il disturbo di personalità schizotipico: le persone con questo problema possono essere paranoiche, avere allucinazioni e deliri. Possono credere in cose strane e avere di conseguenza comportamenti particolari, e possono anche essere a disagio nelle relazioni più strette con gli altri.

Cause e cure dei disturbi di personalità

Questo genere di disturbo mentale può avere diversi fattori scatenanti. Potrebbe essere ereditario o genetico, di natura ambientale o anche essere frutto di esperienze traumatiche avute durante l’infanzia.
Indagando sulle cause è possibile scegliere la cura o il trattamento più adeguato per cercare di risolvere il problema. Tuttavia, non c’è un modo universale di trattare i disturbi di personalità. Possono essere curati attraverso la terapia cognitivo-comportamentale, attraverso il dialogo con gruppi di supporto o in alcuni casi con l’utilizzo di farmaci.

Come gestire un disturbo di personalità?

Se convive con un disturbo di personalità, ci si può sentire soli, come se fossimo gli unici a provare le emozioni che si provano. Ci si può sentire un peso per i propri cari e possiamo pensare di non essere abbastanza bravi o importanti per chiedere aiuto.

Insomma, gestire un disturbo di questo tipo può essere difficile. Ma non è impossibile. Ci sono una serie di cose che si possono fare per rendere tutto più semplice. Per prima cosa chiediamo aiuto a un terapeuta o un consulente ed eventualmente uniamoci a un gruppo di supporto. Cerchiamo di rimanere positivi: ricorda che non sei il tuo disturbo e che quindi puoi guarire. Connettiti con altre persone che hanno questo problema o un problema simile. Informati sulla tua malattia e tieniti in grande considerazione. Assicurati poi di dormire abbastanza, mangiare in modo sano e fare esercizio. Tutto questo ti aiuterà ad affrontare meglio questa malattia insidiosa.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 26-07-2022


Ustione di secondo grado: come riconoscerla e cosa fare

Nevo di Ota: tutto quel che è importante sapere su questa formazione