A seguito di un articolo apparso su un giornale scientifico britannico, l’OMS ha fatto chiarezza: non si conoscono con certezza gli effetti dell’ibuprofene sui pazienti di coronavirus, meglio evitarlo.

Quando ci troviamo a combattere un nuovo virus, come il COVID-19, è sempre meglio non fare di testa propria ma rivolgersi a esperti e seguire i loro consigli. In particolare, nel caso del coronavirus, l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, lancia un appello: sconsigliato assumere farmaci senza una prescrizione medica, specialmente se questi sono antinfiammatori a base di ibuprofene. Tuttavia, sembra che esista un’opzione per combattere i sintomi: ricorrere al paracetamolo.

Coronavirus e ibuprofene, perché no?

Il dubbio che, in caso di coronavirus, l’ibuprofene potesse causare effetti collaterali, tra cui l’aumento della mortalità (specialmente in chi soffre di diabete o ipertensione) è sorto in seguito a un articolo apparso la scorsa settima su The Lancet, una rivista medica britannica.

Paracetamolo
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/paracetamolo-farmaco-pillole-black-315875/

Recentemente, il portavoce dell’Organizzazione Mondiale della Sanita (OMS), Christian Lindmeier, ha affermato che, nonostante non esistano ricerche recenti che confermino questa ipotesi, è consigliato evitare l’ibuprofene in caso di coronavirus. Nel frattempo, un team di esperti, sotto la guida dell’OMS, sta svolgendo gli studi del caso per fare luce sulla questione.

Tuttavia, l’ibuprofene non è l’unico farmaco da evitare se si è positivi al coronavirus. Infatti, l’OMS sconsiglia l’utilizzo di tutti gli altri farmaci appartenenti alla stessa categoria. Parliamo dei farmaci FANS, Farmaci Antinfiammatori non Steroidei, sui quali siamo stati messi in guardia da alcuni sanitari francesi di alto rango.

La soluzione è il paracetamolo

Dopo il polverone sollevato dall’articolo apparso su The Lancet e la conseguente comunicazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, è stato necessario trovare un farmaco che potesse essere utilizzato in caso di coronavirus.

Come raccomandato dalla stessa OMS, ma anche dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza francese, se soffrite di dolori o febbre causati dal COVID-19, è meglio rivolgersi al paracetamolo.

Tuttavia, è necessario fare appello anche al buonsenso: per rispettare anche le esigenze altrui, è meglio comprare questo farmaco solamente se strettamente necessario. In ogni caso, l’Italia potrebbe adottare presto le stesse misure cautelari messe in atto in Francia: massimo una confezione a testa, due in caso di sintomi evidenti, e vendite online bloccate.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/antidolorifici-pillole-medicina-2525087/

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 26-03-2020


Scopri tutti i benefici dell’olio di copaiba

Ecco spiegato perché il cervello dimentica i dettagli, e non solo!