La canottiera della salute tra mito e leggenda

La canottiera della salute tra mito e leggenda

C’è un indumento che più di tutti segna la distanza tra generazioni e questo è senza ombra di dubbio la canottiera.

Genitori e nonni sono solitamente i più accaniti sostenitori di questo capo d’abbigliamento, tanto da raccomandarne l’utilizzo ogni giorno. D’altro canto, i più giovani, specialmente gli adolescenti, lo vedono come un capo inutile e ritengono superfluo indossarlo. Inoltre, secondo molti portare la canottiera sarebbe contrario ai dettami della moda, che vogliono parti del corpo scoperte come la pancia e le caviglie in qualsiasi stagione. Una posizione di mezzo è assunta dai moderati che utilizzano la “maglia della salute” quando ne sentono il bisogno, ovvero durante l’inverno.

Vista l’eterna diatriba sull’argomento, ora cercheremo di capire meglio perché è bene indossarla e come sceglierla.

I benefici della canottiera a livello di salute

Se è vero che quest’indumento ci aiuta nei periodi freddi perché rappresenta una protezione per il nostro corpo, d’estate potrebbe risultare eccessiva, in quanto sudiamo di più e il sudore che viene assorbito dalla canottiera resta a contatto con il nostro corpo che, in questo modo, non traspira. Anche d’inverno, quando si hanno già diversi strati di maglie, indossare la canottiera non è sempre una buona idea, perché se si va in un ambiente dove la temperatura è alta e si suda, uscire poi fuori al freddo può diventare pericoloso.

Ma quali sono i benefici che il nostro corpo ottiene indossando la maglia della salute? Sicuramente rappresenta uno scudo contro i colpi di freddo, riducendo i rischi causati da quest’ultimo, come ad esempio il raffreddore. Ma non tutti sanno che può essere utile anche per evitare congestioni post pasto, spesso provocate da sbalzi termici. E non bisogna nemmeno dimenticare che con il suo calore aiuta tutti coloro che soffrono di dolori articolari o mal di schiena.

La canottiera sì, ma quale scegliere?

Scegliere la taglia giusta della propria biancheria intima è importantissimo e non è da sottovalutare. Non solo per sentirsi comodi, ma anche per evitare problemi di salute dovuti a una biancheria intima troppo stretta. Anche acquistare canottiere di materiali morbidi e traspiranti come il cotone è fondamentale per far respirare la pelle. A tale proposito, un ottimo esempio sono i vari modelli di canotte da donna di Cotonella, un’azienda italiana specializzata in abbigliamento intimo per donna, uomo e bambino.

Indossare indumenti di questo tipo permette al nostro organismo di regolare meglio la temperatura interna e fa respirare la pelle pur essendo coperta.

Canottiera da donna
Canottiera da donna

Ma non conta solo la comodità, perché di recente anche la moda ha posto una discreta attenzione nei confronti di questo capo d’abbigliamento. La canottiera quindi perde la sua connotazione tradizionale per diventare un vero e proprio must have rivisto in chiave contemporanea. Attraverso materiali innovativi, tagli minimal e design originali, la famigerata maglia della salute sta acquistando un volto nuovo, inedito.

Dimentichiamo la classica maglia di lana a maniche lunghe, spesso volutamente nascosta perché antiestetica e a volte anche portatrice di fastidio e prurito, e immaginiamo un capo dai tessuti skin touch, in lycra o cotone e senza cuciture, adatti anche ai periodi più caldi.

A ben vedere quindi oggi il mito della canottiera è tornato alla ribalta diventando un capo di gran moda che, oltre ad apportare benefici a livello di salute, dona una marcia in più a ogni look.

ultimo aggiornamento: 17-03-2020