Pulire la moka dentro e fuori con rimedi fai da te

Come pulire la caffettiera in pochi minuti usando prodotti naturali e dall’azione anticalcare? Vediamolo insieme!

Per poter bere un buon caffè è importante che la caffettiera sia ben pulita. Diversamente, non riuscirà ad uscire bene e rischiate di sentire un sapore metallico causato probabilmente dal calcare. Non è dunque sufficiente un semplice risciacquo sotto l’acqua corrente: bisogna sapere come pulire la caffettiera e mantenerla sempre igienizzata.

Il miglior modo per pulirla è usare i vecchi rimedi della nonna, tutti a base di prodotti naturali. I classici sono il bicarbonato, l’aceto bianco e il sale fino. Ecco, dunque, alcuni rimedi fai da te per eliminare il calcare dalle zone interne e le macchie dalle zone esterne.

Moka
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/caffettiera-pentola-espresso-1331441/

Come pulire la moka (dentro e fuori)

Per eliminare ogni traccia di calcare dalle zone interne vi serviranno acqua, aceto e sale. Riempite metà della base con acqua del rubinetto e metà con aceto. Aggiungete poi un pizzico di sale, chiudete per bene e mettetela sul fuoco come quando preparate il caffè. Aspettate che l’acqua esca tutta e lasciate riposare per circa mezz’ora.

Attenzione, però, a fare un giro di caffè di prova per eliminare i residui di aceto: in questo modo verranno via dai filtri il sapore e l’odore acre.

La guarnizione in gomma va lavata e igienizzata almeno una volta a settimana. Dipende sempre da quanti caffè preparate al giorno. Con un panno umido e imbevuto di aceto strofinatela e lasciate poi in ammollo per dieci minuti. Fate poi un caffè di prova e sarà perfettamente pulita.

Per levare i segni esterni causati dal fuoco e dal calcare potete usare il rimedio di due cucchiai di aceto bianco e due di bicarbonato. Mescolate per bene e prelevate un po’ di prodotto con una spugnetta abrasiva. Usatela poi per strofinare sui i segni scuri.

Pulizia della caffettiera: cosa non fare mai?

• Un errore molto comune che però non bisogna mai fare è lavare le parti interne con il detersivo. Il rischio è che posso venire assorbito, soprattutto dal filtro in gomma, e lasciare un pessimo retrogusto dopo aver preparato il caffè.

• Dopo averla lavata fatela asciugare per bene. Non lasciatela per troppo tempo umida, altrimenti vi è il rischio che si formino le muffe e cattivi odori.

• Anche dimenticare il caffè dentro la moka per giorni può portare alla formazione di muffe. Se al mattino siete di corsa potete anche lavarla la sera.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/caffettiera-pentola-espresso-1331441/

ultimo aggiornamento: 01-05-2019