Come prevenire la cistite? Scopriamo i metodi per contrastare l’insorgere di un disturbo delle vie urinarie fastidioso e doloroso.

Se vi capita di chiedervi come prevenire la cistite, la buona notizia è che ciò è quasi sempre fattibile. Per riuscirci, però, occorre seguire tutta una serie di regole importanti. Scopriamo di quali si tratta e come metterle in atto nel modo corretto per cercare di contrastare un problema davvero fastidioso e a volte difficile da risolvere.

Come evitare la cistite: le regole da seguire per tenerla il più lontano possibile

La cistite è un’infiammazione che colpisce molte donne e che può essere particolarmente fastidiosa e dolorosa.

Problemi di cistite
Problemi di cistite

In particolar modo lo è quando, una volta curata, tende a presentarsi più volte nel tempo. Sebbene la prima cosa da fare per una buona prevenzione della cistite sia quella di indagare a fondo sul perché è arrivata la prima volta al fine di porvi rimedio, ci sono delle regole base che possono aiutare a tenerla lontana. Tra queste le più importanti da ricordare e mettere in pratica sono:

– Non trattenere a lungo le urine.
– Idratarsi sempre nel modo corretto.
– Svuotare per bene la vescica dopo ogni rapporto intimo.
– Seguire una dieta ricca di fibre.
– Assicurarsi di assumere il giusto quantitativo di vitamine e minerali.
– Evitare zuccheri e alcolici.
– Curare a fondo l’igiene intima.
– Usare rimedi naturali alle prime avvisaglie.
– Consumare succo di mirtillo e altri alimenti amici della vescica.

Cosa fare se la cistite tende a ripresentarsi: le norme da seguire

Può accadere che, pur stando attente a tutto e seguendo le regole sopra indicate, la cistite si presenti ancora. In tal caso la prima mossa da fare è quella di rivolgersi al proprio medico curante al fine di eseguire delle indagini per essere certi che non ci siano batteri da sconfiggere.

Fatto ciò si può pensare a un sistema immunitario indebolito e assumere dei fermenti lattici seguendo al contempo un’alimentazione volta ad innalzarlo.

Un altro punto da tenere in considerazione sono le allergie. Quella al nichel, ad esempio, tende ad infiammare notevolmente l’organismo. Una dieta ad hoc, quindi, potrebbe fare la differenza. Per lo stesso motivo, andrebbero banditi almeno per un po’ tutti gli alimenti infiammanti come gli agrumi e i pomodori. Passi da seguire sempre dietro parare medico.

TAG:
salute

ultimo aggiornamento: 03-07-2021


Funghi ai piedi: cosa sono, da cosa dipendono e come curarli

Mal di testa da cervicale: di cosa si tratta e come riconoscerlo