I brufoli sul sedere sono un problema comune ma fastidioso. Scopriamo insieme quali sono le cause più frequenti e i rimedi da mettere in atto.

Quando si hanno dei brufoli sul sedere il senso di disagio è sempre molto importante. Oltre ad essere un problema dal punto di vista estetico, specie durante la bella stagione, rappresentano infatti motivo di fastidio per la zona in cui si trovano. I brufoli sui glutei, infatti, possono prudere o essere dolenti quando ci si siede. Disagi che per fortuna è possibile contrastare usando i rimedi giusti che andranno ovviamente scelti una volta scoperte le cause.

Brufoli sul sedere: le cause più comuni

Avere dei brufoli o delle bolle sul sedere può dipendere da diversi fattori. Spesso si tratta di una manifestazione dell’acne che si estende anche in questa zona. Altre volte, tra le cause possono esserci anche la foruncolosi o un infiammazione della zona.

brufoli glutei
brufoli glutei

In alcuni casi, il problema tende a presentarsi per via di una predisposizione genetica che insieme ad altri fattori scatenanti può dar vita alla comparsa dei puntini rossi sul sedere.
Tra queste ci sono lo stare seduti troppo a lungo, l’uso di detergenti aggressivi, l’indossare indumenti troppo stretti, la scarsa igiene e l’utilizzo di biancheria sintetica, un’alimentazione squilibrata, alcune allergie e un forte stress.

In presenza di brufoli sulle natiche è quindi molto importante tenere d’occhio questi aspetti ed eliminare qualsiasi possibile causa. Quanto ai sintomi, i brufoli sono ovviamente evidenti e possono avere colori e dimensioni diverse. A volte se si infettano possono anche avere del pus e necessitare di più cure al fine di non provocare ulteriori infiammazioni. Per il resto possono essere solo un fattore antiestetico ma anche prudere o far male. Per questo motivo non andrebbero mai sottovalutati. Se non curati, alcuni possono infatti evolvere in cisti o lasciare delle cicatrici.

Come rimediare alla comparsa dei brufoli

Andando alle cure, queste non sono sempre necessarie. Nella maggior parte dei casi, una volta individuata la causa e messe in atto alcune semplici regole comportamentali, i brufoli tendono a sparire da soli. Se la situazione è più difficile, però, il medico può prescrivere delle cure mirate.

Si va dagli esfolianti ai farmaci antibatterici fino all’incisione per quelli davvero difficili o dolorosi.
Per decidere bisogna ovviamente valutare caso per caso in modo da trovare la via più indicata. Via che nella maggior parte dei casi si riassume in una cura che nel giro di poco tempo inizia a dare dei risultati.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 04-06-2022


Fenomeno di Koebner, cos’è: sintomi e cura della malattia

Elioterapia: di cosa si tratta e a cosa serve