Che cos’è l’anedonia, l’impossibilità di provare piacere

Scopriamo tutto sull’anedonia, l’incapacità di provare piacere nelle diverse situazioni che si verificano nella nostra vita.

L’anedonia è una particolare patologia che causa nel soggetto interessato la perdita di interesse verso uno o più fattori, e che in generale porta all’impossibilità di provare piacere. Si tratta di un appiattimento della sfera emotiva e può comprendere diversi ambiti. Andiamo a scoprirne di più.

Che cos’è l’anedonia: le cause

Depressione e anedonia sono connesse? In realtà si tratta di una malattia più complessa, che spesso è un sintomo di patologie come schizofrenia, disturbo bipolare, distimia, autismo, morbo di Parkinson e altre malattie.

Cherofobia
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/donna-triste-depressione-2609115/

Non si conosco ancora le cause precise che provocano l’abbassamento della soglia del piacere, anche se pare che ad essere interessati siano i meccanismi di ricompensa, che una volta compromessi è come se non funzionassero più. Di conseguenza il cervello non riesce più a compiere valutazioni mirate a provare piacere.

Inoltre, pare che i sintomi sono gli stessi anche di chi ha problemi di alcolismo o soffre di dipendenza da sostanze stupefacenti.

Anedonia: i sintomi

Come abbiamo detto, questo disturbo può interessare diversi ambiti della vita di una persona. Proprio per questo si parla di anedonia sociale, anedonia sessuale e così via. Esistono poi dei casi più avanzati, in cui si parla addirittura di anedonia totale.

Questa patologia non comporta solo il calo sulla percezione di poter provare piacere, ma intacca anche l’attività e l’operatività del soggetto. Ecco quali sono i sintomi ricorrenti:

• Senso di malinconia

• Rabbia e frustazione

• Apatia

• Isolamento

Ansia e paura

Anedonia
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/disperata-triste-depresso-piedi-2293377/

Anedonia: cure e possibili rimedi

Essendo un disturbo mentale, questa patologia va curata e trattata proprio come gli altri disturbi psicologici. È dunque estremamente consigliato consultare uno specialista e sottoporsi a delle sedute psichiatriche e dei farmaci mirati ad alleviare i sintomi.

In generale, è importante riuscire a risalire alle cause di questo disturbo della personalità, e comprendere quale sia il motivo per poi agire di conseguenza.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/disperata-triste-depresso-piedi-2293377/, https://pixabay.com/it/donna-triste-depressione-2609115/

ultimo aggiornamento: 03-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures