Quanto c’è da sapere sull’aloe vera e le controindicazioni che è importante conoscere per assumerla nel modo corretto.

Quando si parla di aloe vera, le controindicazioni da conoscere sono importanti. Si tratta infatti di un prodotto benefico ed in grado di offrire diversi benefici ma che, ciò nonostante, ha anche delle particolarità che è utile sapere prima di assumerla. Oltre alla possibile allergia al prodotto ci sono infatti situazioni in cui assumerla può essere sconsigliato. Scopriamo le più importanti.

Aloe vera: gli effetti collaterali da conoscere

Come ogni rimedio esistente (cosa che vale anche per gli alimenti) anche l’aloe vera ha delle controindicazioni che è importante conoscere.

aloe vera
aloe vera

Tra queste, alcune tra le più comune e relative all’assunzione di troppo succo sono:

– Diarrea
Crampi addominali
– Colon atonico
– Squilibri elettrolitici
– Ipokaliema

È inoltre importante ricordare che l’aloe vera non andrebbe assunta in caso di problemi gastrointestinali, ostruzioni intestinali e patologie infiammatorie che interessano il tratto enterico.
Al contempo è sconsigliato farne uso quando si è in dolce attesa o si sta allattando.
Anche per i più piccoli, l’uso dell’aloe vera è sconsigliato, essendo di norma più sensibili al prodotto.

Ovviamente anche l’aloe vera in gel ha delle controindicazioni. Per prima cosa è importante sapere che l’uso può causare dermatite da contatto o eritemi in caso di sensibilità al prodotto.
È inoltre sconsigliato esporre al sole la zona trattata in quanto può crearsi della fototossicità.
Per il resto le controindicazioni sono praticamente le stesse di quelle già citate per il succo.

L’alore vera va male? Cosa è bene considerare

Ovviamente, la presenza di controindicazioni ed effetti collaterali non indica in alcun modo che l’aloe vera sia da considerare negativa o pericolosa. Anzi, si tratta di un rimedio naturale ricco di benefici ed in grado di lenire ustioni e ferite sotto forma di gel, così come di dare sollievo ad alcune patologie se assunta come succo.

Ciò nonostante, prima di assumerla è sempre molto importante informarsi sulle possibili controindicazioni. Solo così, infatti, si potrà contare su un’assunzione consapevole e senza rischi. E tutto senza contare che prima di decidere se usarla può essere utile chiedere un parere al proprio medico curante.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 15-07-2022


Come proteggersi dalle punture di zanzare

Insulino resistenza: di cosa si tratta e quali sono sintomi e cure