Sapere quali sono gli alimenti che abbassano la pressione è un buon modo per darsi una mano naturalmente. Scopriamo quali sono i più facili da trovare e che funzionano davvero.

Quando si parla di pressione, mantenerla nei giusti range è importante ai fini di poter vantare una buona salute. Per farlo, in caso di pressione alta, può essere utile conoscere gli alimenti che abbassano la pressione. Si tratta di cibi particolari che, assunti giornalmente, aiutano l’organismo a mantenerne bassi i livelli, agendo su quei valori che tendono a innalzarla. Scopriamo quindi quali sono i cibi per la pressione alta.

Cosa mangiare per abbassare la pressione: i cibi tra cui scegliere

Cibi per abbassare la pressione
Cibi per abbassare la pressione

Tra i cibi che abbassano la pressione, i più noti sono quelli di origine vegetale o naturalmente ricchi di magnesio e potassio. Questi, infatti, aiutano ad eliminare l’eccesso di sodio dall’organismo che è spesso responsabile degli innalzamenti della pressione. Se si segue una dieta per abbassare la pressione, quindi, è molto utile iniziare con l’inserire quanto più possibile alimenti sani e adatti allo scopo.

Per un effetto più decisivo contro la pressione alta ci sono poi alimenti specifici che possono fare la differenza e che sono:

– L’aglio che agisce sulla diuresi attenuando gli stati ipertensivi.
– Il peperoncino che è un vasodilatatore e aiuta a ridurre sensibilmente i livelli della pressione.
– L’olio extra vergine d’oliva che grazie ai polifenoli aiuta a mantenere nei giusti livelli la pressione.
– Le barbabietole, il cui succo è ricco di proprietà benefiche che contribuiscono a rendere i valori della pressione più bassi.
– Il melograno che è ricco di potassio e di polifenoli e che pertanto apporta diversi benefici.

Le regole alimentari da seguire in caso di pressione alta

Quando gli episodi di pressione alta sono frequenti, è preferibile consultare il medico curante che dopo le necessarie analisi deciderà la strategia più corretta da seguire. Oltre a scegliere cibi in grado di far abbassare i valori, è importante evitare quelli ricchi di sale o di sostanze note per accrescerne i valori.

A ciò andrebbe sempre unita l’attività fisica da svolgere in base alle proprie condizioni di salute ma indispensabile per mantenersi in forma e dare sostegno al cuore.

salute

ultimo aggiornamento: 15-07-2021


Neurodermite: cos’è, quali sono le cause e come si cura

Si può prendere il sole dopo il vaccino? Il parere dei medici