Vitamina D3: scopri i benefici e in quali alimenti si trova

La vitamina D3 è molto importante per il benessere dell’organismo perché mantiene costanti i livelli di calcio e fosforo, utili a rafforzare le ossa: ecco tutti gli alimenti che la contengono.

La vitamina D3 fa parte della più ampia categoria di vitamine del gruppo D. Già sappiamo, lo ripetono ormai tutti gli esperti, quanto sia importante seguire una buona dieta, ricca di proteine e vitamine.

I benefici della vitamina D

Il gruppo di vitamine D, soprattutto la vitamina D3, aiuta l’organismo a rafforzare le ossa, le articolazioni e il processo di coagulazione, essenziale per il normale funzionamento del corpo umano. Inoltre, gioca un ruolo importante per le nostre attività fisiche e sportive, perché equilibra il rapporto tra il sistema nervoso e la muscolatura. Infine, svolge un’attività benefica anche per il sistema immunitario.

Food
https://pixabay.com/it/cibo-foodie-cuocere-in-forno-865102/

Assunzione e controindicazioni della vitamina D3

Un essere umano ha bisogno, giornalmente, di 30-60 ng di vitamina D3 per ml di sangue. Questa si considera la quantità ottimale. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è generalmente sufficiente una quantità compresa tra 20 e 29 ng/ml. Se non ne assumi a sufficienza, invece, rischi di soffrire di osteoporosi, rachitismo, infezioni batteriche e persino l’insorgere di certi tipi di cancro. Ma è anche malsano un apporto superiore a 60 ng/ml, poiché l’accumulo di calcio potrebbe causare arteriosclerosi e calcoli renali.

Ma non ti spaventare, è sufficiente seguire una dieta ricca ed equilibrata e sei sicuro di evitare sia la mancanza che l’eccesso di vitamina D3.

Vitamina D3: gli alimenti in cui si trova

Ecco una lista di alimenti con vitamina D3 che mantengono il corpo sano e in forma.

I pesci grassi come salmone, sardine, sgombro, aringa e tonno, sono una ricca fonte di vitamina D2 e D3, essendo praticamente gli unici alimenti che le contengono naturalmente. Tuttavia, una porzione di 100 grammi di uno qualsiasi di questi, bolliti o alla piastra, contribuisce a fornire solo tra il 15 e il 20% della quantità giornaliera raccomandata di questo micronutriente.

Ancora, la vitamina D3 è presente nell’olio di fegato di merluzzo, nelle uova, nel latte, nel burro, nei formaggi grassi e nei cereali. Questi ultimi ne sono fortificati durante il processo di produzione, per aiutarci ad integrare la quantità raccomandata nella nostra dieta quotidiana.

Integratori ricchi di vitamine D3

Un’altra forma per assumere vitamina D3, detta anche colecalciferolo, è ingerire integratori in pillole o in gocce. Generalmente vengono prescritte agli atleti o alle persone con una bassa concentrazione di vitamina D3 nel sangue. Oppure, a chi non è in grado di assorbirla nonostante mangi cibi che la contengono. Tuttavia, si consiglia di non prenderli se non sono stati consigliati dal medico.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/cibo-foodie-cuocere-in-forno-865102/

ultimo aggiornamento: 17-05-2019