Ecco quali sono i cibi ricchi di vitamina A, che fa bene a pelle e ossa

Vitamina A, in quali cibi si trova e a che cosa serve

Fondamentale per la pelle e i capelli, ma anche per il sistema immunitario, la vitamina A non deve mai mancare nella nostra dieta.

Tra i tanti micronutrienti importanti per il nostro organismo, spicca la vitamina A. Si tratta di una vitamina liposolubile che si accumula prevalentemente nel fegato. Possiamo trovarla sotto forma di retinoidi e di carotenoidi, due sostanze che apportano numerosi benefici alla nostra salute. Scopriamo insieme tutte le proprietà della vitamina A e quali alimenti dobbiamo consumare per farne il pieno.

Vitamina A, le proprietà

La vitamina A svolge un’importante azione a livello della retina, permettendo un’ottimale sensibilità dell’occhio alla luce. È dunque fondamentale il suo ruolo per preservare la vista. Inoltre agisce a livello delle ossa, stimolando il loro sviluppo e il loro rafforzamento, soprattutto nei più piccoli. È noto inoltre il suo rilievo nel corretto funzionamento delle ovaie e dei testicoli, tutelando così la fertilità femminile e maschile.

Parlando di retinolo, non possiamo dimenticare i suoi effetti sulla pelle e sui capelli. Riduce infatti il processo di invecchiamento cellulare, mantenendo giovane e idratata la cute e garantendoci una chioma lucente. Sotto forma di crema, viene anche utilizzato per trattare l’acne e per cicatrizzare ulcere e lesioni.

succo di carota
Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/carrots-juice-162670/

La vitamina A svolge anche un ruolo importante a livello del sistema immunitario. Protegge dalle infezioni, soprattutto quelle polmonari, e stimola le difese immunitarie. In gravidanza, infine, favorisce il corretto sviluppo embrionale e regola la differenziazione dei tessuti nel feto.

Carenza di vitamina A

Una carenza di questo macronutriente si manifesta solitamente con un’improvvisa secchezza della pelle, che appare rugosa e priva di elasticità. Sono molti i disturbi che possono comparire se non assumiamo una giusta dose di vitamina A. Difetti alla vista, sistema immunitario indebolito e fragilità ossea sono segnali d’allarme.

Il deficit vitaminico è stato correlato, nei casi più gravi, anche ad un ritardo nel processo della crescita delle ossa, alla sterilità, all’aborto spontaneo o alla comparsa di malformazioni fetali. Infine, può comportare un aumento della mortalità materna in gravidanza.

Vitamina A, dove si trova

Quali sono i cibi ricchi di vitamina A? Bisogna distinguere tra le due forme: i retinoidi sono infatti maggiormente presenti in alimenti di origine animale. La carne è la fonte principale di questo macronutriente: se ne trova in buone quantità soprattutto nelle frattaglie (fegato e milza). Anche latte e uova ne contengono in abbondanza, oltre al famigerato olio di fegato di merluzzo.

I carotenoidi (chiamati anche provitamina A) sono invece presenti in alimenti di origine vegetale. Ne sono ricchi gli ortaggi di colore giallo arancio, come le carote, i pomodori, i peperoni e le zucche. Altre fonti di carotenoidi sono le verdure a foglia verde (spinaci e broccoli in primis) e la frutta giallo arancio (albicocche, meloni, pesche, pompelmo).

Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/carrots-juice-162670/

ultimo aggiornamento: 29-04-2019