Tormalina nera: proprietà e utilizzi in cristalloterapia

La tormalina nera è una pietra nera molto usata in cristalloterapia. Vediamo quali sono le sue proprietà benefiche.

La tormalina nera, anche detta sciorlite o schiorlite, è un minerale appartenente al gruppo delle tormaline e alla classe dei silicati. Questa pietra di colore nero è di origine magmatica e ha forma prismatica e allungata, con striature verticali. Il suo colore è dovuto alla presenza di alluminio.

La tormalina ha due importanti proprietà: la piezoelettricità, cioè la capacità di caricarsi di energia elettrica se sottoposta a pressione, e la piroelettricità, ovvero la capacità di caricarsi elettricamente se riscaldata e poi raffreddata. È molto usata in cristalloterapia, per il suo effetto benefico su corpo e mente. Vediamo come utilizzarla.

Tormalina nera: proprietà

tormalina nera
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/tormalina-nera-esemplare-di-pietra-1609432/

La tormalina nera ha proprietà antidolorifiche, che la rendono ottima per alleviare i dolori ossei, come quelli dovuti all’artrite. Inoltre, rafforza l’energia vitale e il sistema immunitario e protegge l’organismo dalle radiazioni emesse dalle apparecchiature elettroniche.

Per quanto riguarda l’effetto sulla psiche, la tormalina è usata per proteggersi dalle negatività ambientali e per purificare l’energia. Assorbe, infatti, tutte le disarmonie e gli atteggiamenti negativi, come l’autocommiserazione e il vittimismo, dando un atteggiamento più positivo.

La tormalina è usata anche per rafforzare l’imparzialità e la razionalità, per imparare a riconoscere i propri errori e per affrontare le situazioni che sembrano senza soluzione. È ottima quando ci si sente stanchi, esausti o intrappolati in situazioni sgradevoli, perché chiarisce i blocchi interiori. Infine, è utile per scaricare stress e tensioni.

Gli usi della tormalina nera in cristalloterapia

Prima dell’uso, la tormalina va accuratamente pulita, scaricata sotto l’acqua corrente e poi lasciata a caricare sotto la luce della Luna. L’ideale è metterla in una ciotola di acqua e sale, da posizionare sotto i raggi lunari.

Per scaricare le energie negative accumulate durante la giornata, la tormalina va messa sotto le piante dei piedi, oppure sotto il cuscino mentre si dorme. Per proteggersi dalle radiazioni delle attrezzature elettriche, va posizionata tra il corpo e l’apparecchio.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/tormalina-nera-esemplare-di-pietra-1609432/

Ricevi gli ultimi aggiornamenti, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 27-02-2018

Federica Maria Ferrara