La tisana di malva è un rimedio naturale che viene impiegato per risolvere diversi problemi in modo semplice e immediato.

Quando parliamo di tisane, gli argomenti da trattare sono sempre tanti. Si tratta infatti di infusi che oltre ad essere gradevoli offrono svariate proprietà benefiche. Ne è un buon esempio l’infuso di malva, solitamente utilizzato per calmare stati d’ansia ma anche per aiutare l’organismo contro diversi nemici come l’infiammazione e le infezioni. Scopriamone quindi i tantissimi benefici e come realizzarla a casa.

Infusi di malva e tisane

Per godere a pieno della tisana di malva non occorre molto. Basta infatti procurarsi le foglie di malva o i suoi fiori in erboristeria.

tisana malva
tisana malva

Fatto ciò basta lasciarli in infusione nell’acqua calda per alcune ore. Trascorso il tempo si può portare il tutto ad ebollizione e dopo aver filtrato il liquido con l’aiuto di un colino si può bere la tisana che potrà essere addolcita con un pizzico di miele.

In genere la dose da usare viene indicata dall’erborista. In mancanza di indicazioni, però, si può optare per un cucchiaio circa per tazza.

Qualora si volesse provare la malva insieme ad altri ingredienti è possibile realizzare anche delle tisane.

Tisana malva e finocchio: Unendo un cucchiaio di foglie di malva e uno di semi di finocchio in una tazza di acqua bollente si può ottenere una tisana emolliente ed in grado di dare sollievo all’intestino. E la tisana malva e camomilla: per un effetto calmante e perfetto da assumere prima di andare a dormire, si può invece preparare una tisana con un cucchiaino di foglie di malva ed uno di foglie di camomilla. Perfetto per rilassare la mente e per riposare meglio.

Infuso di malva: le proprietà

Come accennato le proprietà della malva in tisana sono tante e varie e vanno a toccare aspetti ben diversi tra loro. A seguire, le proprietà principali:

– Depurativa. La malva aiuta a depurare l’organismo in modo naturale stimolando l’intestino.

– Antinfiammatoria. Bere un infuso di malva aiuta a lenire dolori alle articolazioni e contrasta le infiammazioni di ogni tipo.

– Cicatrizzante. La malva si rivela un ottimo cicatrizzante e aiuta le ferite a guarire più velocemente.

– Gastroprotettiva. Bere la tisana di malva fa bene allo stomaco, ne evita i bruciori e protegge dalla gastrite.

– Calmante. La malva, proprio come la camomilla, è nota per le sue proprietà calmanti e rilassanti. Tanto da essere consigliata in caso di stress.

– Disinfettante. Ottimo disinfettante naturale, la malva aiuta a prevenire infezioni di vario tipo.

Per poter godere di questi benefici basta consumare una tazza di tisana di malva al giorno, facendo attenzione ad inserirla all’interno di uno stile di vita sano e con una buona alimentazione alla base.

Qualora si soffrisse di allergie e si avessero dubbi circa la malva, è preferibile rivolgersi al proprio medico curante prima di iniziare a farne uso.


Tosse notturna: perché si presenta e come curarla in modo naturale

Rinite allergica: scopri di cosa si tratta e quali sono i sintomi e le cure