Scopriamo tutto quello che c’è sa sapere sul test di gravidanza: prezzo, quando farlo, come funziona e dove comprarlo.

Nausea, gonfiore e altri primi sintomi di gravidanza spesso bastano per farci intuire di essere incinte, ma c’è un solo modo per saperlo con sicurezza: fare un test di gravidanza. Il test rileva nelle urine o nel sangue l’ormone Beta HCG, o Gonadotropina Corionica Umana, che viene prodotto dalle cellule della futura placenta subito dopo il concepimento, quando l’embrione si impianta nell’utero.

Questo ormone può essere rilevato dai test a partire da otto giorni dopo la fecondazione. I falsi positivi sono molto rari, mentre è possibile avere un falso negativo, se si fa il test troppo presto, ad esempio. Sorgono però molte domande: il costo di un test di gravidanza? Quando farlo? E come funziona? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Quanto costa un test di gravidanza: in farmacia o altrove?

Esistono due tipi di test di gravidanza: quello urinario e quello sanguigno. Il primo si acquista in farmacia o al supermercato, il secondo si fa presso i laboratori che effettuano analisi del sangue e di solito viene prescritto dai ginecologi per avere la certezza che la paziente sia incinta. Il test sanguigno, infatti, è sicuro al cento per cento, mentre quello urinario al novantanove percento.

Test di gravidanza
Test di gravidanza

Il test urinario in stick è la scelta più economica, perché i prezzi vanno da 7 euro per le versioni più basic, che dicono solo se si è incinte o meno, ai 20 euro per i test più completi, con display elettronico, che dicono anche di quante settimane è la gravidanza.

Il costo di un test di gravidanza sanguigno

Il test sanguigno, che può essere fatto in laboratorio solo sotto prescrizione medica, costa 20 euro o poco più, ed è l’ideale per avere la certezza assoluta di essere incinte.

Come funziona il test di gravidanza

Per il test delle urine bisogna procedere, nella maggioranza dei casi, in questo modo:

  • Bisogna in primo luogo estrarre il cappuccio del test e farlo subito dopo.
  • La parte assorbente del test deve essere rivolta verso il basso e il flusso dell’urina deve bagnare solamente, per qualche secondo, questa parte e non le altre parti in plastica.
  • Una volta fatto questo, si mette il test in posizione orizzontale, su una superficie, e si attende il responso.

Quando fare il test di gravidanza

Per essere affidabile, il test di gravidanza va fatto al momento giusto. Anche se molte aziende produttrici dicono che i loro test sono affidabili già dopo una settimana dalla presunta fecondazione, l’ideale è aspettare almeno dieci giorni. Facendo il test troppo presto, infatti, si rischia di avere un responso falso negativo, perché la quantità di ormone Beta HCG presente nelle urine è troppo bassa.

Test di gravidanza
Test di gravidanza

In caso di ritardo mestruale, si consiglia di fare il test dopo almeno tre giorni dalla data in cui le mestruazioni erano previste. Se il test dovesse risultare negativo, in assenza di ciclo, si consiglia di ripeterlo dopo una settimana o di fare il test sanguigno.

A che ora fare il test di gravidanza

È molto importante anche scegliere il momento giusto della giornata per fare il test: l’ideale è appena sveglie, con la prima urina del mattino, perché è più concentrata. Se non è possibile, si consiglia comunque di non bere troppo e di attendere qualche ora prima di urinare, per evitare che l’urina sia troppo diluita.

Test di gravidanza positivo, e ora?

Se il test di gravidanza è positivo, molto difficilmente il risultato è falso. I rarissimi casi di falso positivo di solito sono dovuti alla presenza di sangue nelle urine o all’assunzione di farmaci neurolettici. I falsi negativi, invece, sono più comuni, ed è quindi consigliato ripetere il test dopo una settimana dal primo.

In caso di test positivo, la prima cosa da fare è rivolgersi a un ginecologo, che probabilmente prescriverà un test sul sangue per essere sicuro della gravidanza e poi spiegherà alla paziente il da farsi.

Riproduzione riservata © 2021 - NB

gravidanza

ultimo aggiornamento: 24-11-2021


Guida alla scelta dello psicoterapista

Guida alla prenotazione del tampone online