Capelli crespi: i tagli giusti per domarli

I capelli ribelli hanno bisogno del giusto taglio per essere domati. Vediamo quali sono i migliori tagli per capelli crespi.

Domare i capelli crespi non è facile. Usare impacchi, maschere e prodotti per lo styling non basta, bisogna anche scegliere il taglio giusto.

I tagli per capelli crespi devono aiutare ad eliminare la parte più secca, evitare che la chioma si gonfi e darle forma. Vediamo quali sono i migliori, sia lunghi che corti.

I migliori tagli per capelli crespi

tagli per capelli crespi
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/514747432394928951/

Iniziamo col dire che i capelli crespi non sempre sono ricci o mossi. Anche quelli lisci possono diventare indomabili, se secchi e sciupati.

Per migliorare l’aspetto dei capelli secchi e crespi bisogna eliminare la parte danneggiata, anche con un taglio drastico se necessario, e poi spuntarli regolarmente ogni tre mesi, per rimuovere e prevenire le doppie punte.

I tagli perfetti sono quelli medi e scalati. Quelli troppo lunghi e pari evidenziano la secchezza e i danni. Se preferite i capelli corti, scegliete un caschetto, sempre scalato e asimmetrico, da asciugare mosso. Evitate assolutamente i carré simmetrici e i caschetti molto corti e pari, che tendono a gonfiarsi.

I tagli per capelli mossi e crespi

Anche per i capelli mossi e crespi il taglio perfetto è un long bob scalato.

Questo tipo di capelli, ancor più di quelli lisci, tende a gonfiarsi e a perdere forma, per cui i tagli troppo corti e/o pari non sono adatti. Da evitare anche la frangia, che non resterebbe mai in piega.

I tagli per capelli ricci e crespi

I capelli ribelli per eccellenza sono quelli ricci e crespi. Per definire i boccoli ed evitare che si gonfino, il taglio ideale è medio, ad altezza clavicole, scalato uniformemente dalle orecchie in giù, senza dislivelli troppo marcati.

In alternativa, potete scegliere un taglio lungo, sempre scalato. La frangia è assolutamente sconsigliata, così come i tagli molto corti e pari.

Ricevi gli ultimi aggiornamenti, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-01-2018

Federica Maria Ferrara