Svegliarsi stanchi al mattino è piuttosto spiacevole e in grado di compromettere l’intera giornata. Scopriamone le cause.

Quando capita di svegliarsi stanchi, umore e prestazioni tendono a scendere notevolmente. Dopotutto le ore di sonno servono a riposarsi e a ricaricarsi in modo da affrontare al meglio le giornate. Per questo motivo, alzarsi stanchi al mattino può rappresentare un problema, sopratutto se tende ad accadere molto spesso. Per questo motivo, è molto importante scoprirne al più presto le cause in modo da intervenire il prima possibile.

Svegliarsi stanchi: le cause più comuni

Uno dei quesiti che la maggior parte delle persone si pongono di sovente è “perché mi sveglio stanco”. Questo problema è infatti più comune di quanto si pensi e può avere origini molto di verse tra loro.

donna stanca
donna stanca

Tra le più comuni ricordiamo:

– Poche ore di sonno
Sonno interrotto
– Apnea notturna
– Disturbi dell’umore
– Cena pesante
– Disidratazione
– Uso di smartphone o pc prima di dormire

La stanchezza appena svegli, in questi casi è facilmente risolvibile cambiando stile di vita.
Al contrario, se non dovesse passare, rende importante indagare in altro modo. Prima di tutto sulla qualità del sonno e poi sullo stato di salute generale.

Cosa da fare, ovviamente, insieme al medico curante. Dormire bene è infatti indispensabile per poter vivere a pieno la propria vita e per potersi mantenere in salute sia dal punto di vista fisico che psicologico.

Come migliorare la qualità del sonno

Per evitare la stanchezza appena svegli si può agire sulla qualità del sonno cercando di renderlo il più confortevole possibile. Per farlo può essere utile evitare di fare attività fisica poco prima dell’ora di andare a letto e cercare di passare le ore serali in modo rilassato.

Una cena leggera , con cibi che aiutino il sonno e seguita magari da una buona tisana possono fare il resto. E a tutto ciò si può sempre aggiungere la cura della stanza in cui si dorme. Renderla il più possibile confortevole, con una temperatura abbastanza fresca e privarla di dispositivi elettronici che possono rovinare la qualità del sonno è un ottimo aiuto. Agendo in questo modo si potrà stare subito meglio o capire se alla base ci sono dei problemi di altro tipo da indagare.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 17-07-2022


Affanno in gravidanza: tutto quel che c’è da sapere a riguardo

Cheratocongiuntivite allergica: di cosa si tratta e come si cura