In autunno, tutti pazzi per il melograno! È un frutto dalle eccellenti proprietà benefiche, dal quale si può ricavare un buonissimo succo. Ecco come prepararlo.

Il melograno è un frutto non ancora così diffuso nel nostro Paese, ma che meriterebbe molta attenzione. Tipico della stagione autunnale, è un concentrato di sali minerali, vitamine e antiossidanti. Oltre ad essere consumato fresco, se ne può trarre un buon succo, che è un vero toccasana per la nostra salute. Ecco tutti i benefici del succo di melograno.

Il melograno: le proprietà

Il melograno (anche detto melagrana, per distinguere il frutto dalla pianta su cui nasce) si è guadagnato il nome di superfood. Questo perché contiene un’eccezionale quantità di sostanze nutritive che hanno tanti benefici per l’organismo.

Melograno
Melograno

Innanzitutto il melograno è ricco di acqua e aiuta a mantenere una buona idratazione. È inoltre un valido alleato per il nostro sistema immunitario, grazie alle alte concentrazioni di vitamina C e di ferro. Il contenuto di fibre favorisce la digestione e l’attività intestinale, inoltre svolge un’azione protettiva verso la mucosa gastrica.

Il potassio contenuto in questo frutto favorisce la diuresi e l’eliminazione di scorie e tossine, esplicando così una forte azione depurativa. Inoltre il melograno contiene tanti antiossidanti: l’acido ellaico sostiene la funzionalità cardiaca e contrasta la presenza di colesterolo “cattivo” nel sangue.

Favorisce anche la rigenerazione cellulare e la riparazione dei tessuti, oltre a combattere i radicali liberi. I tannini e i polifenoli svolgono un’azione antitumorale, in particolare contro il cancro alla prostata e al seno. Infine, le sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie aiutano a contrastare le infezioni dell’apparato gastrointestinale, respiratorio e urinario.

Succo di melograno: come prepararlo

Al supermercato puoi trovare senza problemi il succo di melograno confezionato, così da averne sempre una scorta. Ma puoi anche prepararlo in casa, a partire dal frutto intero. Se hai uno spremi melograno, ti basterà lavarlo bene sotto l’acqua corrente e tagliarlo in due, quindi spremerlo con energia.

Naturalmente, puoi fare del succo anche senza un accessorio specifico. Ad esempio, sapevi che si può utilizzare uno schiacciapatate? Dopo aver sbucciato il melograno e aver eliminato la membrana bianca, dividilo a pezzi e schiaccialo, fino ad ottenere un succo uniforme.

Se invece hai una centrifuga o un estrattore, allora non hai che da inserire i pezzi di frutta nell’apposito contenitore e lasciare che sia l’apparecchio a fare il lavoro al posto tuo. Ricorda che il succo di melograno dovrebbe essere consumato appena preparato, per usufruire di tutti i suoi benefici. Puoi però conservarlo per alcune ore in frigorifero.

TAG:
alimenti chiedilo alla nonna vetrina

ultimo aggiornamento: 08-10-2020


Frutta di stagione di ottobre, un aiuto per le difese immunitarie

Dimagrire con la dieta della pasta: un sogno che diventa realtà