Un nuovo studio farà la gioia degli amanti della natura: fare sport nel verde, come ad esempio jogging nel parco, è meglio della palestra

L’eterna battaglia tra chi ama correre al parco e chi lo fa sul tapis roulant ha finalmente trovato il suo vincitore. Uno studio pubblicato sulla rivista BMC Public Health da un gruppo di ricercatori dell’University of Bangor (Regno Unito) guidati da Andrew Pullin ha decretato che fare sport nel verde è meglio. Fare movimento fisico fa bene a corpo e mente, e farlo all’aperto è ancora meglio che farlo in palestra sul tapis roulant. Il motivo sarebbe semplice: al termine dello sport all’aria aperta ci si sentirebbe più soddisfatti e felici.

Sono stati analizzati 25 studi diversi dell’analisi dei due diversi tipi di sport

Brucia calorie facendo jogging nel parco o escursioni in montagna fa meglio. Chi fa questo tipo di sport, alla fine si sente più felice ed energico di chi si allena in palestra.

I livelli di rabbia e tristezza infatti vengono abbattuti con più facilità e si trae anche più giovamento nella concentrazione sul lavoro.

“Questo studio fornisce una sintesi rigorosa e obiettiva dei benefici aggiunti per la salute derivanti da svolgere attività sportiva in un ambiente naturale”, hanno commentato i ricercatori dell’University of Bangor.

Immergersi nella natura aiuta a rilassarsi, lasciarsi andare e isolarsi dal trambusto della città. Per questo chi corre o fa attività fisica al parco ha la sensazione di fuggire dal trambusto della vita quotidiana.

Una sensazione che può aiutare a combattere anche stati emotivi come la depressione.Almeno questo è quello che dimostra lo studio dell’Università di Bangor, che ha analizzato 25 studi diversi sulle due tipologie di sport.

E’ emerso anche che, tra i posti all’aperto, chi fa attività fisica negli spazi verdi ha più benefici rispetto a chi, pur stando all’aperto, corre, sul marciapiedi o per strada.


Alcol: sale sempre di più il numero di consumatori a rischio

Bevande bollenti e tumore esofageo: fate attenzione!