Prendersi cura della propria pelle è molto importante ed esistono diversi modi per farlo. Uno di questi è lo scrub allo zucchero: andiamo a scoprirlo.

La nostra pelle si rinnova continuamente. Quando le cellule nuove sostituiscono quelle morte, è possibile che quest’ultime rimangano sulla nostra pelle. Eliminarle aiuterà lo strato di pelle sottostante a respirare meglio e donerà maggiore vitalità all’epidermide. Inoltre, combatterà la secchezza della cute e le screpolature.

Una delle soluzioni migliori per liberarsi delle cellule morte è effettuare uno scrub, un processo naturale che permette di esfoliare la pelle in modo semplice e veloce. Esistono diversi tipi di scrub, nell’articolo di oggi andremo a scoprire lo scrub allo zucchero.

Come preparare lo scrub allo zucchero

Sebbene per questa pratica sia possibile rivolgersi a centri estetici specializzati, farlo in casa vi aiuterà a risparmiare e vi consentirà di usare prodotti naturali che non provocheranno nessun danno o abrasione alla vostra pelle.

zucchero
Fonte foto: https://pixabay.com/it/di-zucchero-coppa-zuckerberg-dolce-1514247/

Preparare uno scrub allo zucchero è molto semplice, bastano pochi ingredienti. Tuttavia, esistono diverse versioni di questa preparazione. La prima è ottima per rigenerare la pelle e si ottiene miscelando zucchero di canna, miele e olio extravergine d’oliva. Per prepararla, immaginatevi lo scrub come un impasto diviso in otto parti, sei di queste saranno composte da zucchero, una da miele e una da olio.

La seconda versione è invece molto più delicata, per tanto si rivela maggiormente adatta per la cura del viso. Per ottenerla basterà miscelare yogurt e zucchero di canna insieme, in rapporto 1:1.

Come applicare lo scrub allo zucchero

Una volta preparato, lo scrub allo zucchero va applicato sulla pelle. Potete farlo in due modi: spalmandolo con le vostre dita o tramite una spazzola.

Nel primo caso, dovrete usare i vostri polpastrelli ed effettuare un movimento circolare. Utilizzando questo metodo, l’effetto ottenuto sarà più delicato, ed è sicuramente consigliato nel caso di pelli molto sensibili. Nel secondo, dovrete procurarvi una spazzola adatta a questo scopo (trovarle sul mercato non dovrebbe essere difficile) e una volta fatto ciò potrete godervi il vostro scrub, che sarà tuttavia più intenso rispetto a quello effettuato con le mani.

Sebbene si tratti di una pratica benefica per la pelle, è bene non abusarne se non si vuole danneggiare la cute. Di conseguenza, non effettuate più di uno scrub a settimana. Inoltre, bisogna tenere presente che possono essere necessarie più di una applicazione prima di ottenere risultati soddisfacenti.

Infine, se dopo diversi tentativi dovessi decidere che lo scrub allo zucchero non fa per te, esistono altre cinque alternative fai da te che potresti provare.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/zucchero-zucchero-di-canna-sweet-1354787/

TAG:
chiedilo alla nonna star bene vetrina

ultimo aggiornamento: 29-05-2020


Acidità di stomaco: tra i soggetti più colpiti uomini over 50 e anziani

Bambini o cuccioli di canguro? Alla scoperta della marsupio terapia