Cambio di stagione e sbalzi di temperatura: come non ammalarsi

Nel cambio di stagione è facile ammalarsi, a causa dei frequenti sbalzi di temperatura. Vediamo come comportarsi per evitare che accada.

La primavera è una stagione meravigliosa, ma ha un grande difetto: i continui sbalzi di temperatura, che mettono a dura prova la nostra salute. Alcuni giorni, infatti, sono caldissimi, altri freddi e piovosi. Spesso, addirittura, nella stessa giornata la temperatura cambia drasticamente da un’ora all’altra.

Per evitare di ammalarsi durante il cambio di stagione, la cosa migliore da fare è seguire i saggi consigli delle nonne, ovvero rafforzare l’organismo con tante vitamine e indossare l’abbigliamento giusto. Vediamo nei dettagli perché gli sbalzi di temperatura ci fanno ammalare e come evitare che accada.

Sbalzi di temperatura: come evitare di ammalarci

Per evitare di ammalarsi, bisogna innanzitutto avere un sistema immunitario forte. Nel cambio di stagione più che mai è necessario mangiare tanta frutta e verdura di stagione, ricche di sali minerali e vitamine. In particolare, bisogna mangiare molti agrumi e kiwi, che contengono vitamina C. Anche le vitamine del gruppo B, contenute nei cereali integrali, nella carne, nelle uova, nei latticini e nei legumi, sono importantissime per rafforzare le difese immunitarie.

Inoltre, bisogna cercare di evitare il più possibile gli sbalzi di temperatura, vestendosi a strati o “a cipolla”, come dicono le nostre nonne. In questo modo, è possibile coprirsi bene dal freddo quando ci si trova all’esterno o in ambienti non riscaldati e alleggerirsi eliminando qualche capo d’abbigliamento negli ambienti molto caldi.

Sbalzi di temperatura: perché ci ammaliamo?

sbalzi di temperatura e febbre
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/donna-colpo-soffiaggio-naso-698964/

Il nostro corpo reagisce ai cambi di temperatura attivando un meccanismo di termoregolazione: quando fa freddo produce calore, ricavando energia dall’attività muscolare e dall’alimentazione; quando fa caldo disperde il calore, attraverso la minzione e la sudorazione e minzione. In questo modo, la temperatura corporea si mantiene costante sui 37 °C.

Questo meccanismo, però, funziona correttamente solo quando i cambi di temperatura sono graduali. Quando, invece, sono bruschi e continui, l’organismo non riesce ad adattarsi e ciò va a discapito soprattutto dell’apparato respiratorio, che viene colpito da faringiti e raffreddori. A farci ammalare, quindi, non è il freddo eccessivo, ma gli sbalzi improvvisi di temperatura corporea.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/donna-colpo-soffiaggio-naso-698964/

Ricevi gli ultimi aggiornamenti, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 22-03-2018

Federica Maria Ferrara