Che cos’è la sarcopenia? Patologia che coinvolge l’apparato muscolare, comporta una graduale perdita dell’autonomia: sintomi e cause.

La sarcopenia è una malattia che colpisce soprattutto le persone anziane, ma può manifestarsi anche nei giovani. Vediamo cos’è, quali sono i sintomi e la cura, nonché le aspettative di vita di un paziente che riceve una diagnosi di questo tipo.

Sarcopenia: cause

La sarcopenia, per definizione, è una patologia che causa una graduale perdita della massa muscolare. La persona che ne è colpita, quindi, trova difficile muoversi e, pian piano, le sue attività quotidiane sono del tutto compromesse. La malattia, pertanto, potrebbe portare alla disabilità e aumentare il rischio di cadute e di conseguenti fratture. Diverse le cause dalla sarcopenia:

  • invecchiamento;
  • stile di vita sedentario;
  • immobilità forzata;
  • insufficienza d’organo avanzata (cuore, polmone, fegato, reni o cervello);
  • malattie infiammatorie;
  • tumori maligni;
  • malattie endocrine;
  • nutrizione errata, con apporto energia e/o proteine inadeguata.

La sarcopenia nell’anziano è maggiormente diffusa, ma si potrebbe manifestare anche in persone giovani, a partire dai 30 anni. In casi come questi, la malattia aumenta gradualmente, con peggioramenti seri solo in età avanzata.

Sarcopenia: sintomi e cura

I sintomi della sarcopenia sono chiari: debolezza costante, perdita di resistenza, tendenza alle cadute, scarso equilibrio, andatura rallentata e difficoltà a svolgere ogni mansione. Di conseguenza, il paziente risulta poco autonomo. La patologia, inoltre, condiziona in misura importante l’invecchiamento dell’osso, favorendo l’insorgere dell’osteoporosi. Per quel che riguarda la cura, la diagnosi precoce è fondamentale, specialmente per la qualità di vita del paziente. La terapia, e le conseguenti aspettative di vita, dipendono in gran parte dal grado della malattia.

In caso di dubbio, quindi, la prima cosa da fare è rivolgersi al proprio medico di base, che consiglierà una visita specialistica. Ricordate che la diagnosi precoce consente una minore perdita di massa muscolare e un rallentamento notevole di tutte le conseguenze della malattia.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 11-08-2022


Pesantezza di stomaco: come combattere una problematica piuttosto invalidante

Doccia nasale: cos’è e come funziona