Perdere sangue dal naso può essere piuttosto comune ma indicare anche dei problemi da approfondire. Ecco cosa sapere a riguardo.

Quando si perde sangue dal naso, i motivi possono essere diversi. L’epistassi (nome mendico per indicare una copiosa perdita di sangue dal naso) è quindi un problema che andrebbe sempre tenuto sotto controllo e riportato al proprio medico curante. L’emorragia nasale può essere sia di tipo venoso che arterioso e in entrambi i casi può indicare problematiche che non andrebbero mai sottovalutate. Ecco, quindi, cosa è importante sapere a riguardo.

Sangue dal naso: le cause più comuni

Capita spesso di chiedersi perché esce sangue dal naso. Si tratta infatti di una condizione che anche quando non comporta nulla di grave è comunque spiacevole da vivere, sopratutto se ci si trova fuori.

sangue dal naso
sangue dal naso

La prima possibile causa, nonché la più banale è quella legata alla possibile rottura in un capillare o ad un urto che ha provocato qualche rottura più grande.
Detto ciò ci sono diverse altre possibili cause che sarebbe meglio conoscere e che spesso si associano anche a delle patologie.
Tra queste le più comuni sono:

– Rinite allergica
– Problemi della coagulazione
Ipertensione arteriosa
– Sangue dal naso per raffreddore
Influenza
– Aids

Com’è facile intuire si tratta di motivi diversi tra loro sia per origine che per entità. Anche in caso di piccole perdite è quindi sempre importante avvisare il medico. Sopratutto se l’epistassi è frequente.

Sangue dal naso: cosa fare

Per la perdita di sangue dal naso, i rimedi sono tanti e spesso in grado di eliminare del tutto l’emorragia nasale. Che si tratti di epistassi notturna o diurna, infatti, è sempre possibile agire tempestivamente. La prima cosa da fare è quella di cercare di fermare la perdita con una pressione contro il setto, magari tamponandolo con un fazzoletto. Tenendo la testa in alto, il sanguinamento dovrebbe interrompersi più in fretta.

Se il sangue non si ferma è indispensabile recarsi al pronto soccorso perché potrebbe esserci una frattura. Inoltre, se si soffre di patologie che possono portare a questo problema è sempre importante parlarne subito con il medico. In alcuni in casi, infatti, potrebbe essere necessario cambiare terapia o fare indagini adeguate sulla condizione in cui ci si trova.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 30-08-2022


Giradito all’alluce: di cosa si tratta e come rimediare

I benefici delle vacanze al mare: perchè il mare è così importante per la nostra salute?