Come placare l’acidità di stomaco con i rimedi della nonna

La conseguenza di una scorretta alimentazione o il sintomo di un problema più serio: l’acidità di stomaco è un disturbo molto comune che può essere curato con dei rimedi naturali!

Un problema che colpisce molta gente, l’acidità di stomaco può essere causata da stress, ansia, nervoso, fumo, alcol, anche farmaci o cattiva digestione. Per acidità di stomaco si intende il malfunzionamento dell’apparato gastrointestinale e si può presentare con bruciore, crampi, nausea e difficoltà a digerire. Se i sintomi aumentano di giorno in giorno, è consigliabile farsi visitare da un medico. Non si deve assolutamente sottovalutare il problema, poiché potrebbe degenerare in una gastrite cronica o predisporre problemi ancora più gravi.

Nel caso in cui, il vostro bruciore di stomaco fosse causato da una cattiva alimentazione o da stress, è possibile ricorrere a dei rimedi naturali. Scopriamo insieme quali sono!

I migliori rimedi per l’acidità di stomaco

Busto di una ragazza
Fonte foto: https://pixabay.com/it/ragazza-femminile-lei-suo-signora-839613/

Bicarbonato di sodio. Aiuta a dare sollievo in modo rapido, andando a tamponare l’acidità presente nello stomaco. Dovete mescolare un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua e bevete lentamente almeno una volta al giorno.

Zenzero. Dal sapore forte e piccante, la nonna vi consiglia di assumere lo zenzero sotto forma di infuso in acqua bollente. Perfetto per alleviare i sintomi dell’acidità di stomaco.

Miele. L’alleato perfetto per alleviare il mal di stomaco dovuto dall’acidità.

Camomilla. Dal potere antidolorifico e antispasmodico, la camomilla è ottima anche in caso di acidità di stomaco.

Limone. Il limone ha la capacità di ridurre i conati e calmare il bruciore, proprio per questo viene consigliato di far bollire la buccia di un limone non trattato in un pentolino e bere la tisana ottenuta non appena si intiepidisce un po’.

Acidità di stomaco in gravidanza

Anche durante la gravidanza, il bruciore di stomaco potrebbe venire a farvi visita. Difatti, le gestanti nell’ultimo trimestre, molto spesso soffrono di reflussi acidi, problemi digestivi e bruciori di stomaco. Tutto ciò è dovuto da un cambiamento ormonale e fisico del corpo, niente di cui preoccuparsi!

Per entrare più nello specifico, i problemi sono dovuti all’aumento di progesterone, l’ormone che aiuta a rilassare i muscoli e influisce sulla digestione. In questo modo, collabora a rendere più elastico possibile l’utero per permettere al feto di crescere come deve e in contemporanea provoca una digestione più complicata. Per calmare il sintomo, oltre a ricorrere ai rimedi sopra citati, potete assumere anche una tisana al finocchio che aiuta a calmare l’acidità grazie alla presenza delle mucillagini.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/ragazza-femminile-lei-suo-signora-839613/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-04-2018

Chiara Ricchiuti