Il respiro sibilante è quella fase in cui durante la respirazione si produce un suono molto simile ad un fischio. Scopriamo perché si manifesta e come comportarsi.

Soffrire di respiro sibilante significa avere spesso un respiro con fischio. Si tratta di un problema fastidioso che può avere diverse cause che solitamente sono legate a problemi a carico dei bronchi. Respiro sibilante e tosse sono infatti due problematiche che, specie se associate, andrebbero indagate più a fondo al fine di coglierne la causa e trovare la giusta soluzione con l’aiuto del proprio medico curante.

Tosse con fischio negli adulti: le cause più comuni

Quando ci si trova davanti a tosse con fischio o a respiro affannoso con fischio si è davanti a dei sibili respiratori che possono avere cause ben differenti tra loro.

donna
donna

Le più comuni sono solitamente:

– Il fumo
– L’assunzione di farmaci
– Le allergie respiratorie
– L’asma
– Alcuni problemi fisiologici

Ad essi si associano anche alcune patologie come l’insufficienza cardiaca, la fibrosi cistica, il reflusso gastroesofageo, l’embolia polmonare, il botulismo, il broncospasmo, l’enfisema, le infezioni virali, la bronchite, etc…

In presenza di fischi durante la respirazione è quindi molto importante rivolgersi al proprio medico curante al fine di comprendere l’origine effettiva del disturbo e capire come muoversi per curarne le cause e trovare rapidamente sollievo.

Come rimediare al respiro sibilante

In genere per attenuare la sintomatologia può essere necessario sostare in un ambiente umido e caldo. Si tratta però di un modo per trovare sollievo momentaneo e non di una vera e propria cura. Detto ciò, in caso di attacchi importanti, recarsi in bagno e aprire l’acqua della doccia o della vasca può aiutare a sentirsi momentaneamente meglio e ad evitare di peggiorare.

Per risolvere il problema del respiro sibilante nella maggior parte dei casi è necessario intervenire con una terapia farmacologica che sarà scelta con cura dal medico in base ai sintomi e agli esami effettuati.

In caso di sintomi aggravati e di mancanza di lucidità è importante non sottovalutare il problema e richiedere immediatamente dei soccorsi. In alcuni casi potrebbe infatti trattarsi di problemi gravi come ad esempio un’allergia improvvisa.

Riproduzione riservata © 2021 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 09-11-2021


Globuli bianchi alti: cosa vuol dire e come agire

Tracheite: i rimedi naturali più efficaci