Le piante contro le zanzare sono un metodo semplice e naturale per tenere lontani gli insetti dalla propria abitazione.

Con l’avvicinarsi della stagione estiva, scegliere delle piante contro le zanzare può essere un buon modo per mettersi al sicuro dalle loro fastidiose punture. Scegliendo quelle giuste, infatti, si può creare una sorta di schermo in grado di confondere e tenere lontane la maggior parte delle zanzare. Un modo per godersi con più facilità le serate sul balcone o in giardino e per evitare che entrino in casa quando si lasciano aperte le finestre.

Quali sono le piante che allontanano le zanzare

Calendula
Calendula

Acquistare una bella pianta contro le zanzare è la scelta più semplice per evitare la loro sgradita presenta su balconi e giardini. Se poste correttamente nei punti strategici, infatti, le piante anti zanzare hanno la caratteristica di stordire le zanzare spingendole a girare a vuoto o ad allontanarsi. Tra le tante in commercio le più efficaci sono:

– La citronella, ottima da piantare in vaso.
– L’erba gatta che va sempre piantata in punti poco ventilati.
– La calendula, che oltre a fungere da pianta anti zanzara tiene lontani anche altri tipi di insetti.

Si tratta di piante ben diverse tra loro e tra le quali si può scegliere in base ai gusti personali o alle esigenze abitative. In ogni caso aiuteranno ad ottenere lo scopo desiderato.

Le piante contro le zanzare tigre: ecco quali prediligere

Le tre piante sopra indicate sono utili per allontanare le zanzare in generale. Qualora si avesse qualche necessità specifica per le zanzare tigre, si può rafforzare la difesa optando per la menta e la melissa. Queste due piante sono ovviamente efficaci anche per le zanzare comuni, andando così a rendere ancora più ampia la scelta di flora della quale è possibile (e utile) circondarsi.

È bene ricordare che queste andrebbero poste come barriera per far si che le zanzare non entrino in casa. Un’altra idea utile (specie per la citronella) potrebbe essere quella di piantarne un paio in dei vasi muniti di rotelline. In questo modo le si potrà spostare all’occorrenza per tenerle vicine mentre si è all’aperto. Ricordiamo, infine, che in caso di punture esistono dei rimedi naturali molto efficaci per lenire bruciore, gonfiore e infiammazione.

ultimo aggiornamento: 15-05-2021


Vaccino anti Covid: cosa mangiare e cosa evitare per stare bene

Coppettazione: di cosa si tratta e a cosa serve