Scopriamo perché viene la febbre e come comportarsi quando ciò avviene.

Capita spesso di chiedersi perché viene la febbre e cosa significa la sua presenza per il nostro organismo. Di base, si tratta di un metodo di difesa messo in atto dall’organismo e che al contempo indica la presenza di infezioni o di stati influenzali per cui si attivano alcune difese particolari.
Di sicuro, comprenderne le cause ogni qual volta si presenta è un buon modo per capire se qualcosa non va e per agire in tempo utile.

Come viene la febbre

Un aspetto molto importante riguarda sicuramente la modalità con cui si innesca uno stato febbrile.
Questo, infatti, si innesca attraverso la produzione di sostanze infiammatorie dette prostaglandine che vengono prodotte quando c’è un’infezione o una malattia in corso.

donna con influenza
donna con influenza

Quando entrano in circolo, ad esempio per una febbre da infezione, queste sostanze, giungono al cervello comunicando con l’ipotalamo e segnalando così la necessità di innalzare la temperatura corporea al fine di far reagire l’organismo. Questo evento innesca a sua volta tutta una serie di reazioni come i brividi di freddo e i classici sintomi tipici di chi ha la febbre.

Andando alle cause della febbre, queste sono appunto tante e varie ma le più importanti riguardano appunto la presenza di virus o infezioni. A volte, anche un sistema immunitario compromesso può portare ad innalzamenti febbrili e lo stesso può dirsi quando capita di sentirsi particolarmente agitati.

Come agire quando si presenta la febbre

Ovviamente, è molto importante prendere in considerazione ogni stato febbrile in modo da risalire subito alle cause. Tra queste possono infatti essercene di banali come avviene per la semplice influenza ma anche di più importanti come quando ci si trova davanti ad infezioni importanti o, addirittura, ad un inizio di setticemia.

La febbre può poi presentarsi in modalità diverse. Oltre a quella più comune c’è anche quella intermittente che include momenti di piressia. Ovvero di mancanza di temperatura elevata pur se cin febbre che continua a presentarsi nel corso delle ore o della giornata.

Ricordiamo che per parlare di febbre, la temperatura deve essere sopra i 37,2 gradi. E che si parla di febbre importante e grave quando si superano i 39,5 gravi.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 20-09-2022


Deficit vestibolare acuto: cos’è e come si cura

Come eliminare i pidocchi con l’aiuto dell’aceto