Il peperoncino in gravidanza è consigliato o da evitare? Scopriamo le indicazioni di base che riguardano questa spezia così amata.

Mangiare il peperoncino in gravidanza è possibile, in quanto si tratta di una comune spezia (a volte mangiata anche come verdura) che viene consumata sempre in ridotte quantità.
Per questo motivo la sua presenza nell’alimentazione della donna in dolce attesa è vista in modo positivo dalla comunità scientifica. Detto ciò, ci sono alcune accortezze da seguire poiché mangiarlo significa introdurre qualcosa di piccante in gravidanza. Aspetto che va sempre affrontato nel modo coretto.

Si può mangiare piccante in gravidanza? Ecco la risposta dei medici

Inserire un alimento piccante in gravidanza di tanto in tanto e in quantità moderate è più che concesso. Si tratta infatti di una componente che, contrariamente a quanto si pensava tempo fa, non comporta alcun tipo di rischio al feto.

peperoncino
peperoncino

Ciò nonostante, ci sono delle regole da seguire prima di mangiare piccante in gravidanza e che valgono anche per il consumo del peperoncino.
È infatti importante consumarne nelle giuste quantità ed evitando sempre di arrivare a sentire il bruciore allo stomaco. Inoltre se si soffre di emorroidi o di colon irritabile può essere preferibile ridurne maggiormente il consumo, in quanto entrambi i problemi possono peggiorare.

Inoltre, il peperoncino è ricco di provitamina A che solo in caso di consumi davvero eccessivi può aumentare il rischio di teratogenesi. Per poter arrivare ad un simile problema bisognerebbe però consumarne davvero quantità esagerate. Cosa che la maggior parte delle persone non fa in nessun momento della vita.

Detto ciò, consumare il peperoncino non è affatto pericoloso. A meno, ovviamente, di non tollerare l’alimento in questione o di non esserne allergici.

Falsi miti sul peperoncino

Un tempo si pensava che il peperoncino stimolasse le contrazioni. Così, veniva sconsigliato durante la gravidanza ed incentivato quando si avvicinava il momento del parto.

Si tratta di un falso mito in quanto, con il tempo è emerso che l’assunzione del peperoncino non influisce assolutamente sulle contrazioni e che in certe persone ha addirittura un effetto rilassante. Motivo per cui mangiarlo, nelle giuste quantità, è possibile in qualsiasi fase della gestazione.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 16-04-2022


Susine: le proprietà che è importante conoscere

Dieta per endometriosi: i cibi da scegliere e quelli da evitare