L’olio essenziale di origano può rivelarsi un ottimo alleato della nostra salute: andiamo a scoprirne proprietà e utilizzi.

Tra le essenze più utilizzate, l’olio essenziale di origano può vantare molte proprietà benefiche. Si tratta di un rimedio naturale efficace in diverse situazioni.

L’olio essenziale si ricava dall’omonima pianta, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae di origine mediterranea. L’origano era utilizzato già in tempi antichi, nella medicina tradizionale cinese come rimedio contro infezioni e febbre. Inoltre, pare che anche alcuni animali fossero inclini a cibarsi di questa pianta quando feriti.

Al giorno d’oggi, la pianta viene utilizzata come pianta aromatica in diverse ricette della tradizione italiana e straniera oltre che come rimedio naturale contro infezioni e tanto altro. Andiamo a scoprire proprietà e utilizzi di questa essenza.

Olio essenziale di origano, le proprietà

Origano
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/origano-roxanne-reale-fiore-4743918/

L’olio essenziale di origano possiede molteplici proprietà. Anzitutto ricordiamo quelle contro le infezioni: è in grado di combattere qualsiasi tipo di infezione, che sia intestinale, dell’apparato respiratorio o una ferita. Inoltre, è un ottimo antinfiammatorio, in particolare contro le infiammazioni articolari, ma non solo.

In aggiunta è un eccellente antibiotico, specialmente contro i batteri di tipo Gram-positivo, e antimicotico contro i funghi della candida o fungosità che attaccano le vie respiratorie.

I benefici derivanti dall’assunzione di origano non finiscono qui: è ottimo per combattere i disturbi dell’apparato digerente, è un valido alleato contro ansia e stress e un eccezionale antisettico.

Come utilizzarlo

Esistono diversi modi di utilizzare l’olio essenziale di origano. Può essere utilizzato sulla cute, massaggiando le parti infiammate, per esempio le articolazioni. Tuttavia, è bene tenere presente che è consigliabile evitare di spalmare l’essenza direttamente sulla pelle, è necessario diluirla nell’olio vegetale. Due o tre gocce in almeno 30ml di olio la dose ideale.

Un altro metodo può essere quello dei suffumigi, adatto soprattutto se si vogliono beneficiare le vie respiratorie. Anche in questo caso, basteranno circa due o tre gocce, diluite in un catino di acqua bollente.

Inoltre, l’olio essenziale può essere utilizzato in un diffusore di aromi. Procedendo in questa maniera, andrete a godere delle sue proprietà antisettiche e antistress e rinforzerete il vostro sistema immunitario.

Tuttavia, nonostante sia ricco di benefici, questo olio essenziale andrebbe evitato in particolari situazioni, come per esempio la gravidanza e l’allattamento. Importante anche non utilizzarlo nei bambini.

Scopri come usare gli oli essenziali contro influenza e sintomi da raffreddamento.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/origano-roxanne-reale-fiore-4743918/, https://pixabay.com/it/photos/essenziale-olio-aromaterapia-1898944/

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 11-02-2020


Mandala terapia: come combattere ansia e stress colorando

L’importanza dell’acido folico in gravidanza e gli alimenti che lo contengono