L’olio essenziale di vetiver è un’essenza poco conosciuta ma ricca di effetti benefici: andiamo a scoprire le sue proprietà e i possibili utilizzi.

L’olio essenziale di vetiver viene ricavato dal Chrysopogon zizanioides, una pianta erbacea conosciuta anche con il nome comune di vetiver. Parliamo di una pianta originaria dell’India, più precisamente della sua parte occidentale e settentrionale, dove è conosciuta con il nome alternativo di khus. Il vetiver viene coltivato in diverse aree del mondo, principalmente nei paesi limitrofi all’India e in Nord America e può crescere fino a un metro e mezzo di altezza.

La parte interessante del Chrysopogon sono le radici, dalle quali viene ricavato un olio essenziale ricco di proprietà: andiamo a scoprirlo.

Le proprietà dell’olio essenziale di vetiver

L’olio essenziale di vetiver gode di diverse proprietà benefiche. In primo luogo, ricordiamo le sue capacità antisettiche, adatte per combattere grassezza della cute e del cuoio capelluto. Tuttavia, per ottenere un effetto migliore viene solitamente abbinato all’olio essenziale di tea tree o, in alternativa, all’olio essenziale di limone.

Vetiver
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/liquirizia-erba-erba-horst-vetiver-67608/

Tra le altre proprietà dell’essenza estratta dalla radice del vetiver, ricordiamo le sue funzioni antidolorifiche in grado di combattere il dolore articolare e gli spasmi muscolari. Inoltre, stimola il sistema immunitario aiutando chi ne fa uso a combattere le malattie.

Infine, aiuta contro lo stress, favorisce la concentrazione ed è ottimo in caso di stanchezza, sia mentale che fisica, in quanto ha azione tonica.

Possibili utilizzi e controindicazioni

Per prima cosa, è necessario ricordare che l’olio essenziale di vetiver è sconsigliato per uso interno. Se si vuole combattere la grassezza della cute o del cuoio capelluto, è possibile diluire qualche goccia nel proprio shampoo o bagnoschiuma e lavarsi con la soluzione ottenuta.

In tutti gli altri casi, è possibile diluire l’essenza in olio vegetale e utilizzare quanto ottenuto come olio per massaggi. La dose consigliata è di circa due o tre gocce in 15ml di olio vegetale. Ovviamente, contro dolori muscolari o articolari la miscela andrà spalmata nella zona interessata.

Per evitare effetti collaterali, è consigliabile evitare l’uso interno e non farne uso nei bambini o nelle donne in gravidanza. Importante anche non superare le dosi consigliate.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/profumo-creando-profumi-naturali-1539654/

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 26-04-2020


Dalla corsa al calcio, i migliori sport per dimagrire velocemente

Cannabis light: i falsi miti da sfatare