La miringite è un’infiammazione dell’orecchio che può portare a dolore e problemi di udito. Scopriamo quali sono i sintomi e le possibili cure.

Quando si parla di miringite si intende un’infiammazione del timpano a cui si accompagnano sempre forti dolori, carenza di udito, vescicole e, a volte, anche febbre.
Un problema che in alcuni casi può quindi essere difficile riconoscere da soli e che necessita sempre di un parare medico esperto. Per fortuna, una volta individuata, può essere curata in pochi giorni portando l’orecchio alle sue condizioni naturali.

Miringite: sintomi e cause principali

Tra i sintomi della miringite ci sono solitamente il calo dell’udito, un forte dolore all’orecchio infiammato, prurito, presenza di acufeni, febbre e sangue dall’orecchio.

miringite
miringite

In presenza di questi sintomi è quindi molto importante rivolgersi al proprio medico curante al fine di ottenere una diagnosi precisa e, ovviamente, una cura.
Andando alle cause che possono provocarla, ci sono l’otite, l’ingresso di corpi estranei nell’orecchio, una scorretta pulizia e, più in generale, tutto ciò che può portare ad un’infezione.

In base alla gravità della situazione, la miringite viene classificata in modi diversi e tra i tanti uno dei più noti è la miringite bollosa. Qualsiasi sia lo stadio, comunque, è possibile guarire in poco tempo grazie alla giusta cura.

Come curare la miringite

Come già accennato, per poter avere una diagnosi precisa è importante recarsi da un otorino che, attraverso lo studio dell’orecchio può individuare sia il tipo di problema che la sua entità.
In genere la cura è rappresentata dall’uso di un antibiotico in grado di far svanire l’infezione e da un analgesico per alleviare il dolore. In caso di miringite con vescicole molto presenti, può essere necessario perforare le stesse in modo da diminuire i sintomi dolorosi.

Quando il problema si verifica nei più piccoli, è molto importante evitare di farli stare a contatto con altri bambini in quanto la miringite rientra tra le malattie contagiose.
Inoltre data la frequenza con la quale si presenta in età prescolare e scolare è sempre opportuno tenere gli occhi ben aperti e avvisare il medico ai primi sintomi sospetti. In questo modo si eviterà di far acuire troppo il dolore.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 22-02-2022


La gastroscopia fa male? Ecco cosa c’è da sapere a riguardo

Dimagrimento: le cause e tutto quello che c’è da sapere