Che cos’è la mindfulness, la pratica scaccia stress per concentrarsi sul presente

Scopriamo tutto sulla mindfulness: che cos’è, quali sono gli esercizi che si possono praticare e i benefici di questa particolare attività.

La mindfulness è una pratica mirata a porre la giusta attenzione in un modo particolare al presente, in maniera intenzionale e mai giudicante. Siete già confusi? Non preoccupatevi! In questo articolo approfondiremo il concetto in maniera esaustiva e scopriremo tutto ciò che c’è da sapere, dagli esercizi ai benefici per la nostra mente. Cominciamo!

Che cos’è la mindfulness meditation

I concetti che stanno alla base di questa pratica sono due: la consapevolezza e la concentrazione. La prima altro non è che la capacità di agire in mondo intenzionale, mentre la concentrazione è quel particolare sforzo mirato a focalizzare un oggetto in maniera pura, senza alcuna interferenza da parte della nostra memoria passata o delle nostre proiezioni future.

Unendo la pratica di questi due concetti, già è più facile comprendere che cosa sia la mindfulness, una tecnica mirata a migliorare la nostra attenzione e a farlo in maniera consapevole e saggia, con l’obiettivo di conoscere il mondo e le sue forme senza alcuna interferenza esterna e vivere così una vita senza alcuna fonte di stress.

Pensate di poter vivere una vita perfettamente ancorati al presente, consapevoli pienamente di ciò che avete attorno, senza alcuna ansia futura e lontani da rimpianti e rimorsi del passato. Ecco che la mente non soffre più per la frustrazione di ciò che potrebbe essere e la nostalgia di ciò che era, ma si concentra soltanto nel momento presente, aprendosi alla realtà ed entrando in contatto con le sue forme.

Mindfulness
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/yoga-outdoor-donna-posa-giovane-2176668/

Come si pratica la mindfulness

Se fin qui è tutto chiaro, resta una domanda fondamentale: in cosa consiste nel pratico questa disciplina? Cominciamo dunque ad addentrarci in quelle che sono le principali pratiche e gli esercizi della mindfulness.

Innanzitutto, la mindfulness si basa sulla meditazione, ed è dunque un allenamento costante per persegue una stato mentale lontano da ansia e stress e vicino a felicità e appagamento. Gli esercizi sono volti a focalizzare la nostra attenzione sul presente, e protagonista è dunque la nostra mente, che viene supportata dal nostro corpo, dai nostri sensi, dalle nostre emozioni e dagli oggetti della mente.

Tutti questi agenti devono collaborare ed aiutare la mente a vivere il presente senza essere sovraccaricata da pensieri, frustrazioni, angosce e altro ancora.

Mindfulness: esercizi e pratiche

Ora siamo pronti a scendere ancora più nel dettaglio e capire come mettere in pratica quello che abbiamo appena imparato. Esistono diverse tecniche che possiamo mettere in pratica durante la nostra quotidianità, e che riguardano alcune delle azioni che ogni giorno svolgiamo in maniera inconsapevole: mangiare, respirare, camminare e addirittura rispondere al telefono.

Il punto sta proprio qui, nella consapevolezza, una delle parole chiave da cui siamo partiti. Svolgere un’azione in maniera concentrata e consapevole può aiutare la nostra mente a scacciare ansia e stress? La risposta è sì: vediamo quando e come.

Durante i pasti

Spesso mangiamo di fretta, senza badare a cosa stiamo facendo, quasi fosse una cosa normale e automatica. Tante altre volte invece siamo distratti dall’ambiente circostante (amici, colleghi, televisione, ecc). Ma se provassimo a mangiare con più consapevolezza e concentrazione, masticando il cibo e assaporandone sapori, odori, aromi e consistenze? Questo è un primo esercizio per abituarsi a vivere il presente con maggiore consapevolezza.

Quando respiriamo

Fare dei bei respiri può essere davvero rilassante. Possiamo praticarli durante delle pause durante la nostra giornata o prima di andare a dormire. Bastano pochi secondi e pochissima concentrazione!

respirazione
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/donna-relax-ritratto-ricreazione-3053492/

Quando ascoltiamo qualcuno (o noi stessi)

Capita spesso che fingiamo di ascoltare qualcuno, o che lo ascoltiamo a metà, distratti da qualcosa oppure vogliosi di dire quello che abbiamo in mente, raccontargli quello che abbiamo dentro, dargli un consiglio. Anche qui, se al contrario ci concentriamo sul presente e non sul passato, fermandoci ad ascoltare davvero quella persona, riusciremo a vivere davvero il presente e concentrarci su quello che sta accadendo, comunicando in maniera ottimale senza ansia di parlare o distrazioni esterne.

E la stessa cosa vale per quando ascoltiamo noi stessi in un momento in cui siamo da soli, attimi in cui dovremmo cercare di concentrarci davvero sui nostri sentimenti ed emozioni e cercare di comprenderli alla radice. Rimarrete sorpresi da quanto i vostri problemi si risolveranno in maniera naturale, senza stress o agitazione immotivata.

Quando camminiamo

Camminiamo tutti i giorni, spesso per spostarci da un punto A a un punto B, e mentre lo facciamo siamo pervasi da pensieri o distratti dal telefono o da chissà che altro. Concentrarsi su dove stiamo andando, come stiamo camminando (siamo di fretta, stiamo facendo una passeggiata rilassante), ma sopratutto prendersi il tempo di guardare quello che ci circonda, può essere un’ottima pratica, nonché un momento rasserenante.

camminare
Fonte foto: https://pixabay.com/it/a-piedi-percorso-piedi-sentiero-2635038/

Durante una pausa

Quante volte vi prendete davvero una pausa dalla frenesia del mondo? E per pausa, si intende una vera pausa, lontana da lavoro, passioni, smartphone e televisione. Prendetevi dei brevi momenti per pensare a quello che avete intorno, a voi stessi, ai vostri desideri. Concentravi sul qui ora, e prendetevi un momento consapevole per voi stessi.

Quando si è sovrappensiero

Vi capita di incantarvi? Tornate alla realtà utilizzando i cinque sensi uno alla volta, esplorandoli come quasi non lo conosceste: osservate ciò che vi circonda, ascoltate i rumori circostanti, toccate ciò che avete vicino e così via.

Quando squilla il telefono

Proprio così. Capita sovente che prendiamo il telefono dopo averlo sentito squillare o dopo aver sentito una vibrazione di una notifica. Provate a fare un respiro profondo prima di prendere il telefono in mano, concentrandovi su quel preciso momento, e solo dopo rispondete.

Mindfulness: i libri per imparare tutto

Si potrebbe dire ancora di più su questa incredibile pratica meditativa, caratterizzata da moltissimi esercizi e da innumerevoli sfaccettature interessanti. Sapevi che può aiutarti anche a smettere di fumare? Se volete saperne di più, ecco una selezione di alcuni libri che potranno accompagnarvi in questo vostro viaggio:

[amazon_link asins=’8804659610,8867313495,885754396X,8833958604′ template=’ProductCarousel’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’70bd7123-bffb-11e8-ae02-2ff5c0c3f175′]

Visitate anche il sito ufficiale mindfulnessitalia.it

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/yoga-outdoor-donna-posa-giovane-2176668/

ultimo aggiornamento: 24-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures