Melograno: tutti i benefici e le controindicazioni da conoscere

Come realizzare la doppia coda

Il melograno è un frutto ricco di benefici. Vediamo quali sono le sue proprietà, quali le controindicazioni e i valori nutrizionali.

La melagrana, spesso chiamata melograno, come l’albero da cui nasce, è un frutto ricco di proprietà benefiche, oltre che molto saporito.

Grazie all’elevato contenuto di vitamine e sali minerali, la melagrana è ottima per prevenire e curare numerosi disturbi. Vediamo quali solo le sue proprietà, i valori nutrizionali e le controindicazioni.

Melograno: proprietà e benefici

melograno
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/melagrana-frutta-rosso-vitamine-1647930/

Il frutto del melograno ha un alto contenuto di antiossidanti, vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina K, proteine, carboidrati e sali minerali (potassio, magnesio, ferro, calcio, fosforo, zinco e manganese).

Grazie alla presenza di tannini e polifenoli, contrasta i radicali liberi e aiuta a prevenire i tumori, in particolare quello alla prostata. Il consumo regolare del succo di melograno aiuta inoltre a ridurre i livelli di colesterolo e a prevenire problemi cardiaci.

Il succo e i semi della melagrana sono ottimi per combattere i disturbi intestinali, in particolare diarrea, stitichezza, nausea e parassiti, come il verme solitario. Infine, questo frutto è molto valido in caso di anemia, per aumentare i valori di emoglobina.

Melograno: i valori nutrizionali

La melagrana, oltre ad essere ricca di proprietà, contiene pochissime calorie. I valori nutrizionali per 100 grammi di frutto sono:

– Acqua 77,93 g

– kcal 83

– Proteine 1,67 g

– Grassi 1,17 g (di cui saturi 0,12 g)

– Carboidrati 18,7 g (di cui zuccheri 13,67 g)

– Fibre 4 g

– Calcio 10 mg

– Indice glicemico 35

– Colesterolo 0 g

Controindicazioni del melograno

Come ogni alimento, anche il melograno ha sia benefici che controindicazioni. Il consumo eccessivo (in particolare dei principi attivi contenuti nella corteccia della pianta, usata spesso in erboristeria) può provocare una forte intossicazione, i cui principali sintomi sono: nausea, vomito, mal di testa, vertigini, difficoltà respiratorie e sonnolenza.

Avendo proprietà anticoagulanti, la melagrana e il suo succo vanno consumati con moderazione se si assumono farmaci con la stessa funzione.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 12-10-2017

Federica Maria Ferrara

X