Tè matcha: un vero e proprio elisir di salute

Oggi parleremo di un tè verde molto speciale derivante dall’antica tradizione giapponese e dalle impareggiabili proprietà: il tè matcha

chiudi

Caricamento Player...

Il tè verde Matcha, antica tradizione della cultura Giapponese, è il tè verde in polvere di migliore qualità a cui possiamo ricorrere.

Ottenuto dalle foglie giovani, ricche di nutrienti, staccate dalla sommità della pianta di Camellia sinensis, il tè è cotto a vapore prima di essere macinato a pietra in polvere finissima. Questo elisir miracoloso è stato consumato per oltre un millennio in Estremo Oriente, ed è ora considerato uno dei più potenti super alimenti sul mercato.

Il tè verde matcha vanta innumerevoli proprietà

Quali sono questi elementi così essenziali per il nostro benessere?

Contiene una grossa quantità di antiossidanti, le preziose molecole che proteggono i tessuti del nostro organismo dall’invecchiamento e dalle malattie croniche poiché sono in grado di impedire reazioni chimiche che portano alla formazione di composti dannosi.

Favorisce la perdita di peso: quasi privo di calorie, aiuta ad accelerare il metabolismo poiché favorisce la termogenesi;

Potenzia la memoria e la concentrazione.

Contrasta diabete di tipo 2: secondo studi scientifici può migliorare la sensibilità delle cellule all’azione dell’insulina e la tolleranza al glucosio

Benefico per l’apparato gastrointestinale. Facilita l’eliminazione delle feci, aiutando così la pulizia del colon favorendo l’eliminazione di tossine che vi si possono accumulare. E’ inoltre un efficace rimedio per l’iperacidità gastrica;

Difende dalle infezioni. È stato dimostrato che l’epigallocatechina gallato inibisce la crescita di molti batteri e virus patogeni, fra cui lo Stafilococco, il virus dell’epatite B e C e l’herpes virus.

Come si prepara?

Se il tè matcha è di ottima qualità basterà prendere 2-3 di cucchiaini di polvere, attenzione però il cucchiaino non deve essere di metallo, e discioglierli in due litri di acqua, anche fredda o a temperatura ambiente.

Mescolate e vedrete che la polvere si scioglierà e il tè diventerà di un verde scuro molto intenso pronto per essere bevuto. Non scaldando il tè non c’è il rischio di bruciare i nutrienti in esso contenuti! Man mano però che la qualità cala l’acqua dovrà essere scaldata per poter sciogliere il tè.