Il massaggio thailandese è un toccasana nei casi di dolori muscolari, ma anche per stress emotivi. Scopriamo insieme i suoi benefici.

Dalla medicina tradizionale thailandese, basata sul bilanciamento dei quattro elementi, trae origine il massaggio thailandese. La pratica del massaggio thai, infatti, non ha solo benefici per i dolori fisici, ma agisce anche attraverso quelli che vengono definiti come canali energetici.

Questo tipo di massaggio, che come suggerito dallo stesso nome nasce in Thailandia, consiste in delle manipolazioni volte ad avere un effetto benefico che va al di là degli effetti del massaggio in sé. Secondo alcune teorie questa tecnica, potrebbe aver avuto origine da un medico indiano, amico di Buddha. Leggende o no, il massaggio thailandese tradizionale offre giovamento a molte persone che decidono di sottoporvisi. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Massaggio thai: come si fa

Il massaggio thailandese tradizionale si basa sulla credenza secondo cui il nostro corpo è percorso da una serie di ‘canali’: i sen. Questi canali sono considerati i principali responsabili del fluire dell’energia attraverso il nostro corpo.

Massaggio thailandese
Massaggio thailandese

Per questo motivo situazioni che bloccano questi canali causano dei disturbi interferendo con questo ‘flusso di energia’. Il massaggio thai, dunque, serve proprio a ripristinare il corretto passaggio dell’energia nel nostro corpo e ridonare, così, un benessere fisico e mentale. Il massaggio thailandese non è la sola tecnica orientale a basarsi sui flussi d’energia, ad esempio, un’altra tecnica è il massaggio Reiki.

Le tecniche di esecuzione di questo massaggio prevedono di sdraiarsi a terra, su un materasso apposito. Prima di iniziare, però, la manipolazione vera e propria, il massaggiatore ha il compito di parlare con il ‘paziente’ per capire le sue necessità.

Solitamente il massaggio non prevede l’impiego di oli o creme, somiglia invece molto alle tecniche di yoga. In questo caso, però, lo yoga è come se venisse eseguito passivamente, proprio perché è il massaggiatore che aiuta ad assumere le posizioni corrette.

Massaggio thailandese: i benefici

massaggio
massaggio

Il massaggio thailandese prende diversi altri nomi, viene spesso indicato con la connotazione di tradizionale o classico, e in alcuni casi si parla anche di massaggio yoga thailandese. In ogni caso il suo stesso nome in lingua thai è ‘toccare per guarire’, un significato quindi che richiama chiaramente i suoi effetti benefici.

Dal punto di vista fisico, questo tipo di massaggio agisce favorendo l’elasticità e la mobilità di muscoli e articolazioni. Inoltrem va a contrastare i dolori ai muscoli e può aiutare gli atleti a recuperare nel periodo post-allenamento. Gli altri benefici sono dati dalla stimolazione dei flussi energetici che dovrebbero condurre a un benessere completo incluso anche quello mentale e spirituale.

TAG:
corpo

ultimo aggiornamento: 12-10-2020


Lievito di birra: il segreto per una pelle perfetta

Scrub al caffè drenante: la ricetta anticellulite naturale