Mappe mentali, Tony Buzan rivoluziona il mondo delle idee

Le mappe mentali di Buzan danno una svolta al modo di gestire il caos e risolvere i problemi più comuni!

Mappe mentali“, il libro rivoluzionario di Tony Buzan uscito nel 2008 e pubblicato da Alessio Roberti Editore, dà quella marcia in più per organizzare qualsiasi cosa della vita. Non solo, grazie a questa tecnica pratica si ha la possibilità di fare chiarezza riguardo a dubbi o problematiche. Insomma, un metodo semplice e colorato per stare meglio
e avere tutto sotto controllo senza provare ansia o stress!

Mappe mentali e concettuali, il segreto contro il caos

Le mappe mentali nascono come metodo pratico per organizzare idee e pensieri, prendere appunti, migliorare la memoria e l’apprendimento. Sono considerate una pratica efficace per lo studio e per abbinare la parte creativa della nostra mente con quella più razionale. Tuttavia, l’utilizzo più moderno vede le mappe mentali e concettuali sempre di più come rimedio alla confusione e all’indecisione (scopri anche, a questo proposito, i benefici del Feng-shui).

esempio mappa concetto
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/illustrations/conflitto-mappa-mentale-1458409/

In che modo? Semplicissimo. Realizzarle è talmente pratico da consentire di avere su carta o, per i più tecnologici, su applicazione dello smartphone tutte le idee riguardo a una situazione. Dalla lista della spesa alle “cose da fare” per il trasloco, dall’organizzazione di un viaggio ai “pro e contro” del trasferirsi in una determinata città. La mappa diventa il vero segreto per organizzare i diversi ambiti della vita!

Mappe mentali, immagini della nostra mente

Il mondo delle mappe mentali è davvero semplice e intuitivo. Basta organizzarsi con un foglio bianco, alcuni colori, una penna nera e il gioco è fatto! Al centro bisogna inserire la parola chiave o la tematica principale. Ad esempio se si vuole organizzare un viaggio turistico a Parigi in mezzo va inserito proprio il nome della città dell’amore.

esempio mappa viaggio
FONTE FOTO: https://www.flickr.com/photos/marea/

La vera differenza rispetto alle normali liste di cose da fare sta nell’inserimento delle immagini colorate. La mente, infatti, legge più chiaramente su una mappa che si espande in senso orizzontale piuttosto che sulla solita lista verticale. Una volta inserito il titolo, da esso si fanno partire i cosiddetti “rami” della mappa. La forma sarà simile a quella di un albero: i rami più spessi rappresentano le varie tematiche e quelli più sottili le varie idee o le cose da fare.

La divisione è proprio come quella dei paragrafi e dei sotto paragrafi in un libro di testo, il tutto in un unico foglio da maneggiare e utilizzare a piacimento! Dunque, usare le mappe mentali per mettere ordine nella molteplicità di idee e di pensieri è fondamentale per il benessere mentale di ogni persona. Non solo, la sensazione di avere ogni cosa sotto controllo e pianificata nel modo giusto sarà un toccasana di serenità e tranquillità, un modo di star bene con se stessi e con chi ci sta intorno.

Fonte immagine di copertina: https://pixabay.com/it/illustrations/donna-pensieri-ragazza-social-media-1169316/

Fonte immagini interne: https://pixabay.com/it/illustrations/conflitto-mappa-mentale-1458409/ – https://www.flickr.com/photos/marea/

ultimo aggiornamento: 17-06-2019