Una pianta considerata magica e utilizzata in moltissime pozioni della mitologa antica: scopriamo tutti i benefici della mandragora.

Quando parliamo della mandragora, parliamo di una pianta antropomorfa: la particolare biforcazione delle sue radici conferisce a esse una forma, visibile solitamente in primavera, che può ricordare vagamente la silhouette di un essere umano. La mandragora era uno degli ingredienti principali di moltissime pozioni di origine mitologica o leggendaria. Nel medioevo, a questa pianta venivano attribuite qualità magiche. Addirittura, una leggenda affermava che, una volta raccolta, emettesse un pianto letale per gli uomini.

Nonostante si tratti di leggende, e nonostante non sia realmente una pianta magica, la mandragola gode di diverse proprietà benefiche: andiamo a scoprirle.

Le proprietà della mandragora

Questa pianta, appartenente alla classe delle Solanaceae, può apportare diversi benefici a chi ne fa uso. In primo luogo, è un ottimo sedativo o narcotico. I suoi effetti, oltre a conciliare il sonno (azione svolta anche dall’olio essenziale di mandarino), avranno un’azione analgesica. Diminuiranno il dolore, di qualunque tipo esso sia.

Mandragora
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/mandragora-impianto-root-1692303/

La leggenda attribuiva alla pianta dei poteri afrodisiaci: apparentemente, sarebbe in grado di aumentare il desiderio e il piacere sessuale, arrivando addirittura ad agire contro la sterilità.

Tutti questi effetti, in passato considerati magici, oggi sono stati attributi a diversi principi attivi che vengono utilizzati anche nella realizzazione di alcuni farmaci.

Non solo benefici: attenzione alla mandragora

Utilizzare la mandragora può sicuramente portare dei benefici, ma bisogna fare attenzione. È importante assumerla solamente dopo aver consultato un medico ed evitare in modo più assoluto le alternative fai da te: rivolgersi sempre a ciò che si trova sul mercato.

Infatti, nonostante i suoi benefici, questa pianta presenta numerosi effetti collaterali, spesso gravi.  Non c’è bisogno di spaventarsi: seguendo i consigli di un medico, evitando di fare di testa propria, e consumandola in quantità limitate sarete al sicuro.

Gli effetti collaterali sono simili a quelli delle altre Solanaceae. Un abuso di mandragora può portare a sviluppare allucinazioni, convulsioni o perdita di memoria. In dosi eccessive si rivela tossica.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/mandragora-impianto-root-carattere-1692332/

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 17-04-2020


I benefici della sauna per il corpo e lo spirito

Frutti esotici: tutte le proprietà della banana e della papaya