Che cos’è la mancanza di melanina? Vediamo come si manifesta e quando è necessario preoccuparsi e chiedere il parere del medico.

Come si manifesta la mancanza di melanina? Generalmente, con mancanza di colorito della naturale tonalità dell’epidermide. Questa problematica può comparire a causa di diversi fattori e indicare altre malattie della pelle. Vediamo la classificazione e cosa è consigliato fare quando sorgono dei dubbi.

Mancanza di melanina: cos’è e come si manifesta

Insieme dei pigmenti della pelle, la melanina è responsabile del colorito che ognuno di noi vede sulla propria epidermide. Quando c’è una carenza di melanina si notano delle strane macchie bianche e non sulla cute. Questo significa che dove compaiono queste chiazze più chiare c’è una mancanza di pigmento. E’ bene sottolineare che, con l’avanzare dell’età, è normalissimo vedere il proprio corpo cambiare.

Generalmente si parte dai capelli: il corpo inizia a produrre poca melanina nei follicoli dei capelli, portando al colore bianco. Allo stesso tempo, si vedono comparire delle macchioline bianche sul corpo. Quando la mancanza di melanina si manifesta in giovane età ci può essere un fattore genetico oppure uno stile di vita sbagliato alla base. Solitamente, le chiazze chiare, di forma rotondeggiante o lineare e con margini netti, compaiono soprattutto a livello degli arti, in particolare di quelle inferiori.

Malattia delle pelle, macchie bianche: le patologie

La mancanza di melanina e le macchie bianche possono indicare tre ‘patologie‘ diverse: la vitiligine, l’ipopigmentazione e l’ipomelanosi guttata idiopatica. La prima colpisce specialmente ginocchia, gomiti, volto e genitali. Le chiazze, che possono aumentare di estensione e di numero nel tempo, si presentano bianche e con margini netti. La seconda, invece, indica la mancanza o la perdita di colore della pelle naturale. L’ipomelanosi guttata idiopatica, infine, si manifesta con piccole macchie bianche sull’epidermide. In caso di dubbi, è consigliato chiedere il parere di un dermatologo, l’unico che può suggerire eventuali trattamenti.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 18-05-2022


Puntini bianchi sulle gengive, cosa indicano: sintomi e cura

Differenza tra ipertiroidismo e ipotiroidismo: come interpretare i valori?