Lota: un prezioso strumento per i lavaggi nasali

La lota è un piccolo strumento che serve per fare i lavaggi nasali, secondo l’antica tradizione dell’Hatha Yoga. Vediamo come funziona e quali sono i suoi benefici.

chiudi

Caricamento Player...

La lota è un piccolo strumento, utilizzato da secoli da chi pratica l’Hatha Yoga per pulire le fosse nasali. La sua forma è simile a quella di un annaffiatoio e può essere realizzata in porcellana o in plastica.

La lota va riempita con una soluzione salina, che bisogna far scorrere da una narice all’altra. Apparentemente questa doccia nasale sembra difficile da fare, ma con un po’ di pratica è in realtà molto facile. Vediamo come si fa.

Come fare i lavaggi nasali con la lota

lota
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/205899014193118936/

Per fare i lavaggi nasali, la lota deve essere riempita con acqua tiepida, in cui bisogna sciogliere del sale marino integrale o del sale rosa dell’Himalaya. Per ogni mezzo litro d’acqua è necessario un cucchiaino di sale, non di più, perché altrimenti potrebbe causare bruciore.

Fatto ciò, avvicinatevi al lavandino e piegatevi leggermente in avanti. Mettete il beccuccio della lota nella narice destra, inclinate la testa verso sinistra e respirate con la bocca. In questo modo l’acqua entrerà dalla narice destra ed uscirà da quella sinistra. Soffiate il naso delicatamente e poi ripetete il procedimento con la narice sinistra.

I benefici delle irrigazioni nasali

I lavaggi nasali con acqua e sale sono ottimi per liberare le cavità nasali da muchi, pollini, smog e altre impurità. Per questo si consiglia di farli regolarmente ogni giorno o anche più volte al giorno in caso di raffreddore, sinusite e rinite allergica.

Secondo l’antica tradizione yogica, questa pratica andrebbe fatta ogni mattina, insieme alla pulizia della lingua. Se però volete solo ripulire il naso dall’inquinamento e dagli allergeni, vi basterà fare le irrigazioni nasali un paio di volte a settimana.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/205899014193118936/