Da cosa è causata la lingua gialla? Vediamo quali sono i fattori che provocano la problematica e i rimedi naturali più efficaci.

Problematica che, nella maggior parte dei casi, non deve destare grande preoccupazione, la lingua gialla può essere causata da diversi fattori. Dalla scarsa igiene orale a malattie del fegato, passando per la cattiva alimentazione. Fortunatamente, seguendo una serie di accortezze, quasi sempre tutto rientra nella norma nel giro di pochi giorni.

Lingua gialla: cause e sintomi

La lingua gialla è una problematica che può essere piuttosto imbarazzante, che indica quasi sempre la presenza di batteri nel cavo orale. Generalmente, la lingua appare coperta da una sorta di patina gialla o biancastra ed è abbastanza ruvida. Non si tratta solo di un disturbo estetico, visto che anche la percezione del gusto può essere alterata. E’ bene sottolineare fin da subito che, nella maggior parte dei casi, la lingua gialla e la bocca amara non devono destare preoccupazione, tanto che tutto si dovrebbe risolvere nel giro di qualche giorno.

Le cause scatenanti sono diverse: scarsa igiene orale, consumo di cibi o bevande particolari, carenze alimentari, respirazione prevalentemente di bocca, febbre, disidratazione, bocca secca, fumo, alcolismo, cura a base di antibiotici, infezioni alla lingua, problemi di digestione o gastrite, disturbi del fegato, cirrosi epatica, calcoli alla cistifellea, protesi dentarie e mughetto orale.

Rimedi naturali e consigli della nonna

A prescindere dalla causa che ha portato alla lingua arancione o gialla, ci sono alcuni consigli da tenere a mente. Innanzitutto, è bene avere una corretta igiene orale dopo ogni pasto, che comprenda l’utilizzo del filo interdentale e del puliscilingua. Non dimenticate gli sciacqui, con il collutorio oppure con acqua calda e sale, utili ad eliminare dalla bocca i residui del cibo ingerito.

Fondamentale è anche la dieta, che deve essere priva di alcolici. Via libera a frutta e verdura di stagione, cibi ricchi di fibre e poveri di grassi. Se possibile bandite salumi, formaggi stagionati, snack e alimenti salati e ricchi di conservanti. Non dimenticate il fumo, che va assolutamente abbandonato. Se avete anche problemi di alito pesante, aggiungete un po’ di bicarbonato di sodio al dentifricio.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 02-10-2022


Palato infiammato: vietato preoccuparsi, ma è necessario combattere il dolore

Cos’è la dislessia e come può essere curata