Il Lichen planus è una malattia infiammatoria che può colpire sia la pelle che le mucose. Scopriamo da cosa dipende e quali sono le possibili cure.

Il lichen planus si presenta solitamente come un’eruzione infiammatoria che ha origine principalmente sugli arti, il tronco, il cuoio capelluto, le unghie, la bocca e gli organi genitali. Non contagioso, si presenta quando il sistema immunitario attacca le sue stesse cellule.
Può manifestarsi in modo lieve o in forma più grave, motivo per cui è sempre importante consultare un medico per conoscere la propria situazione al fine di trovare la cura più adatta.

Lichen ruber planus: cause

Il lichen in dermatologia, si evidenzia per via delle chiazze rosee o rosse che si presentano sulla pelle. In genere basta un esame obiettivo per riconoscerlo e per comprenderne l’entità.

lichen planus
lichen planus

Purtroppo non ci sono ancora informazioni certe riguardo le cause. Si pensa però che all’origine ci sia un problema da parte del sistema immunitario. La reazione di lichen planus sulla cute è infatti di tipo autoimmune.

Per questo motivo, il lichen planus cutaneo è visto come un problema che può presentarsi più facilmente a causa dell’assunzione di farmaci o di un indebolimento del sistema immunitario. Cosa che, a sua volta, può avvenire per svariati motivi.

Da recenti studi si è notata anche una possibile correlazione con l’epatite C, anche se questa non è sempre presente in chi ne soffre.

Lichen planus cutaneo e non: come si cura

Per il lichen ruber planus, la cura è solitamente a base di corticosteroidi, antistaminici e, per quello orale, collutori specifici. Si tratta di una patologia che può regredire anche da sola ma che ci mette solitamente da qualche mese a qualche anno. In media si stima che nella maggior parte dei casi, e nelle forme non gravi, il lichen regredisce o guarisce nel giro di sei mesi o un anno al massimo.
Ciò vale sia per il lichen verrucoso che per quello orale.

Come per tutte le malattie che hanno origine da una reazione autoimmune è molto importante curare anche l’alimentazione e la gestione dello stress. Può quindi essere utile rivolgersi ad uno psicodermatologo al fine di affrontare entrambi gli aspetti.

Per trovare la giusta cura è quindi indispensabile una prima visita medica che accerti la presenza del problema. Solo così si potrà capire se si soffre di questa patologia e qual è la cura più indicata per curarla rapidamente.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 27-03-2022


Tiroidite di Hashimoto: cause, sintomi e cure

Come si riconosce una frattura della caviglia e quanto dura?