Quando per la prima volta si è parlato di “apparecchio invisibile” in tanti hanno sollevato un sopracciglio pensando si stesse parlando di una fiaba per bambini.

Eppure si tratta di una cosa reale e che, contrariamente a quanto qualche scettico potrebbe pensare, che funziona. L’apparecchio invisibile è probabilmente la rivoluzione più sorprendente che c’è stata nel mondo dell’ortodonzia correttiva degli ultimi anni.

Si tratta di un dispositivo ortodontico che permette, in determinate condizioni, di riallineare le arcate dentali di una persona, senza alterarne l’estetica del sorriso. Questo perché, per l’appunto, l’apparecchio non si vede. Grazie ad una resina speciale si è creata una mascherina che la persona deve indossare e che progressivamente, come un normale apparecchio spinge i denti in modo che modifichino la loro disposizione, passando da una posizione scorretta ad una corretta e allineata.

Perché scegliere l’apparecchio invisibile?

L’apparecchio correttivo invisibile, è bene sottolinearlo, non è un dispositivo che va bene per ogni tipo di cura bisogna fare. Esso infatti potrebbe non rispondere a determinate necessità. In particolare, l’apparecchio ai denti invisibile viene consigliato in caso di malocclusione, ovvero di un allineamento scorretto delle arcate una rispetto all’altra.

I motivi della malocclusione possono essere diversi e diverse sono anche le varianti di questo problema, in ogni caso quello che è certo è che non si tratta solamente di una questione estetica, ma anche di salute. Avere un morso disallineato, infatti, può determinare con il tempo problemi al cavo orale, ma anche alla colonna vertebrale, mal di testa continui etc.

Il vantaggio di questo tipo di apparecchi è che non sono fissi, anche se è chiaro che vanno tenuti praticamente sempre se non per lavare i denti. Senza bracket, fili di metallo, ingombri o antiestetiche placchette ecco che è possibile prendersi cura della propria bocca senza troppi compromessi. La comodità, l’efficacia e gli ottimi risultati di questo dispositivo sono il motivo di una tale diffusione dello stesso. Anche se la tecnica è informatizzata per gran parte e la tecnologia avanzata, è sempre meglio rivolgersi ad uno studio dentistico specializzato.

Invisalign: l’apparecchio ai denti invisibile e i suoi dettagli

Denti - sorriso
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/donna-sorriso-dente-salute-bocca-3498849/

Una delle migliori tecniche di apparecchio invisibile disponibili oggi è sicuramente Invisalign. Si tratta di una tecnica ortodontica di ultima generazione che richiede tecnologie digitali straordinarie e materiali di ultima generazione. Non tutti gli studi dentistici possono proporre questa tecnica, ma c’è da dire che oggi, specie nelle città grosse tale tecnica è piuttosto diffusa: ecco, quindi, che Invisalign Milano, Roma, Torino, Napoli è a disposizione di chi vuole curarsi ma senza rinunciare ad un sorriso perfetto.

Questo è possibile, grazie a una tecnica di imaging digitale in 3D, che permette di studiare in modo dettagliato com’è la dentatura oggi e come deve evolvere progressivamente fino a raggiungere la perfezione. Per ogni fase di questa evoluzione un apparecchio ad alta tecnologia crea una serie di mascherine personalizzate che la persona dovrà sostituire (ogni 14 giorni circa) mano a mano, favorendo gradualmente lo spostamento dei denti. La dentatura si sposterà 0,1 mm alla volta: i primi risultati si vedranno solo quando saranno trascorsi 12-24 mesi.


Dolore al seno nel periodo premestruale? Scopri cause e rimedi

Qual è il modo migliore di conservare lo spazzolino da denti?