Integratori di zenzero: quali scegliere, benefici e controindicazioni

Gli integratori di zenzero hanno numerosi benefici per la salute. Vediamo quali scegliere.

chiudi

Caricamento Player...

Lo zenzero ha tantissimi benefici. Può essere mangiato crudo, cotto o utilizzato per preparare tisane. Il suo gusto, però, è molto particolare e ad alcune persone potrebbe non piacere.

La soluzione per introdurlo nell’alimentazione, in questi casi, è ricorrere ad integratori di zenzero, in polvere o in capsule, da acquistare in erboristeria o in farmacia. Vediamo quali sono i migliori e quali benefici apportano.

I benefici dello zenzero

integratori di zenzero
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/zenzero-pianta-asia-rizoma-cucina-1432262/

Lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie e antibiotiche naturali, che lo rendono perfetto per combattere tosse, mal di gola, raffreddore e altri sintomi influenzali.

Ha inoltre proprietà digestive e disintossicanti. È ottimo per contrastare la nausea e il mal di stomaco, depura il fegato e l’intestino. Infine, è un ottimo tonificante e antidolorifico.

Zenzero: le controindicazioni

Lo zenzero ha anche delle controindicazioni. Un consumo eccessivo può causare gastrite, ulcere e diarrea.

Inoltre, lo zenzero in gravidanza e allattamento è sconsigliato, come anche se si assumono farmaci anticoagulanti, antiaggreganti e antinfiammatori.

Integratori alimentari a base di zenzero: quali scegliere

L’ideale, per beneficiare a pieno delle proprietà dello zenzero, è mangiare il rizoma fresco, cotto o crudo. Se però il suo sapore vi disturba o non riuscite a reperirlo facilmente, potete ricorrere agli integratori di zenzero, in polvere o in compresse.

Lo zenzero in polvere essiccata si usa come la radice fresca, ma è più economico e facile da conservare. Può essere aggiunto a piatti dolci o salati, come una spezia, oppure può essere utilizzato per preparare una tisana, sciogliendolo in acqua calda. In questo caso, le dosi consigliate vanno da 0,5 a 4 grammi di polvere al giorno. Per combattere nausea e cattiva digestione, la dose ideale per un adulto è 180 mg di polvere sciolta in acqua calda, tre volte al giorno.

Gli integratori di zenzero in compresse sono perfetti per chi non ne tollera il sapore. In farmacia ed erboristeria se ne trovano diversi tipi e le dosi variano da prodotto a prodotto. Di solito si consiglia di assumerne una o due capsule al giorno, per migliorare la digestione e depurare l’organismo.