Insonnia e omeopatia: ecco quali sono i dolci rimedi per dormire

L’insonnia è un disturbo del sonno molto frequente, che può causare diversi problemi nella vita quotidiana di chi ne soffre. L’omeopatia, però, può venirci in aiuto: vediamo come!

Fare una buona dormita è fondamentale per ripartire alla grande ogni mattina e arrivare ancora carichi di energia fino alla sera. Purtroppo, molte persone hanno disturbi del sonno come l’insonnia, che portano a trascorrere le nottate a rigirarsi nel letto, senza riuscire ad addormentarsi, o a risvegliarsi continuamente.

Tutto ciò si ripercuote sulla vita quotidiana, perché non dormire bene significa non riuscire a ricaricare le energie necessarie per alzarsi, andare a lavorare e compiere qualsiasi altra attività di tutti i giorni. Per fortuna con l’omeopatia possiamo risolvere questo problema.

Insonnia: rimedi omeopatici

L’omeopatia offre diverse soluzioni all’insonnia.

• L’arnica montana (5 CH) è adatta per chi fatica a prendere sonno per la troppa stanchezza o per l’agitazione. In particolare, queste persone soffrono anche di dolori articolari.

• L’aconitum napellus (5 CH) è consigliato per chi soffre di disturbi del sonno causati da uno stato di allerta costante. Il soggetto in questione può avere disturbi di panico e di ansia, o comunque avere costantemente brutti pensieri. Questo rimedio è utile anche per chi ha incubi notturni ricorrenti o chi ha tachicardia e palpitazioni.

Dormire
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/1427909

• Chi invece ha problemi di iperattività può trovare giovamento dalla nux vomica (5 CH), utile anche per un eventuale abuso di alcool o sostanze eccitanti. Coloro che possono trovare giovamento da questo trattamento sono le persone che spesso si addormentano solo al mattino.

Coffea (5 CH) è un rimedio per l’insonnia derivante da eccitazione mentale: che sia causata da nervosismo o da un entusiasmo eccessivo, questo farmaco omeopatico allevia i disturbi di coloro che faticano a prendere sonno e si risvegliano per qualsiasi rumore.

• I problemi di insonnia nel bambino possono invece trovare soluzione nell’assunzione di Chamomilla (5 CH). I neonati possono avere difficoltà a dormire a causa di problemi di dentizione – spesso il piccolo è sudato e particolarmente irritabile. Il rimedio è ottimo anche per i bambini che vogliono essere cullati per addormentarsi.

Che cos’è l’insonnia: le cause principali

Uno dei più comuni disturbi del sonno è l’insonnia. A tutti sarà capitato di non riuscire ad addormentarsi, trovandosi ad un certo punto della notte ad alzarsi per il nervosismo causato da questo problema.

Se succede una volta – magari perché ci sono pensieri che ci impediscono di fare una buona dormita – non c’è nulla di cui preoccuparsi. Ma se il problema si ripresenta costantemente, notte dopo notte, c’è il rischio che la nostra vita quotidiana venga compromessa. Spesso l’insonnia è causata da stress, ansia o depressione. Sono molto importanti anche i fattori ambientali: caldo o freddo, troppa luce o presenza di rumori disturbano il sonno.

Altre cause dell’insonnia possono essere: assunzione di farmaci, russamento, dolori fisici, iperattività della tiroide, menopausa, allergie o abuso di sostanze eccitanti.

Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/1427909

ultimo aggiornamento: 05-04-2019