Cos'è l'Idroterapia e i benefici della fisioterapia che utilizza l'acqua

Idroterapia: come usare i poteri dell’acqua per curarsi al meglio

Una medicina alternativa davvero efficace per la riabilitazione degli arti e la riduzione del gonfiore a seguito di traumi o cadute. Ecco l’idroterapia e tutti i suoi benefici!

Dai medici egizi agli antichi greci e romani, l’idroterapia è una pratica antichissima dai numerosi benefici per il fisico. In particolare si tratta di un metodo riabilitativo eccellente per il corpo umano a seguito di traumi o cadute. Distorsioni, fratture, contusioni… questo e molto altro ancora trova un sollievo e un rimedio efficace grazie all’immersione nell’acqua fresca.

La temperatura è perfetta per stare in piscina all’aria aperta e in compagnia degli amici durante la convalescenza per riprendersi da una caduta. Scopriamo allora come funziona e tutti i benefici di questa pratica!

Idroterapia: la fisioterapia benefica e naturale che utilizza l’acqua

Se siete tra quei pochi sfortunati ad essersi fratturati un osso in seguito ad un incidente o ad una caduta è il momento di consolarsi. In vostro soccorso arriva l’idroterapia ovvero quella tecnica di riabilitazione che utilizza gli impulsi meccanici, chimici e termici che determina l’acqua sul corpo. La pratica in realtà è antichissima, si pensi alle terme degli antichi romani adibite per questo. Eppure solo recentemente, nel XIX secolo, con gli studi di Sebastian Kneipp questo metodo ha assunto maggior importanza e rilievo in ambito medico.

idroterapia
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/divertimento-nuoto-piscina-1850709/

Sono molti i benefici riabilitativi dell’acqua. In primis quello sui vasi sanguigni che si restringono permettendo la riduzione immediata di infiammazioni e contusioni. Poi, grazie alla diminuzione del peso corporeo a mollo, l’arto che ha subito lesione ne gioverà moltissimo così come il resto del fisico. Muscoli, nervi, articolazioni, schiena… il senso di leggerezza provato in acqua a seguito del periodo di ingessatura sarà enorme! Per finire, alternando temperature calde e fredde, si permetterà una stimolazione sanguigna davvero benefica per l’intero organismo.

Per chi è consigliata questa terapia?

Si è parlato molto delle proprietà curative delle acque termali come quella sulfurea sulla pelle. Ma per le articolazioni o i muscoli quale acqua va bene? In realtà, tutte! Che sia olimpionica, di mare o termale nulla cambia purché ci si dedichi a esercizi mirati a mollo oppure a semplici camminate in acqua. Per chi ha subito fratture e si trova nella fase di riabilitazione post-ingessatura bastano facili e lenti movimenti dell’arto leso.

idroterapia benefici
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/piedi-gambe-piede-acqua-piscina-186238/

Per i benefici alla caviglia basta camminare lentamente, per il gomito leggeri movimenti a destra e sinistra in immersione. Per il ginocchio sono sufficienti piccoli movimenti indicati dal proprio medico o fisioterapista di competenza. Ad ogni modo, già il fatto di essere a mollo gioverà molto la parte che non subirà in quei momenti la pressione della forza di gravità!

Fonte immagine di copertina: https://pixabay.com/it/photos/divertimento-nuoto-piscina-1850709/. Fonte immagine interna: https://pixabay.com/it/photos/piedi-gambe-piede-acqua-piscina-186238/.

ultimo aggiornamento: 14-09-2019

>