Geloni alle mani: sintomi e rimedi naturali da provare

In inverno i geloni alle mani sono un disturbo frequente. Vediamo quali sono le cause, i sintomi e i rimedi naturali per combatterli.

chiudi

Caricamento Player...

In inverno il freddo rendere le mani screpolate, arrossate e spesso piene di geloni, ovvero delle vesciche arrossate, gonfie e fastidiose.

Indossare sempre i guanti e usare una crema protettiva sono le cose migliori da fare, per prevenire il problema, ma ci sono anche validi rimedi naturali per sbarazzarsene. Vediamo come curare i geloni alle mani.

Geloni alle mani: cause e sintomi

geloni alle mani
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/persone-mano-neve-inverno-freddo-2583246/

Come abbiamo anticipato, i geloni sono delle vesciche, più o meno grandi, che compaiono sulle mani (e a volte anche sui piedi) quando fa molto freddo. Spesso queste vesciche prudono, sono gonfie e arrossate. Se non curati, i geloni possono “spaccarsi”, causando dolorose ulcere.

La causa non è tanto il semplice freddo, quanto il cambio di temperatura frequente tra spazi esterni freddi e interni caldi. Il freddo, infatti, provoca una vasocostrizione, mentre il caldo una vasodilatazione. Quando si passa velocemente dalla prima alla seconda condizione, alcune componenti ematiche fuoriescono nei tessuti e provocano un’infiammazione della pelle.

Geloni alle mani: rimedi naturali

Tra i rimedi più efficaci per curare i geloni alle mani ci sono gli impacchi con erbe curative, come l’arnica, l’ortica e la lavanda. Usatele per preparare un infuso e poi applicatelo sulla zona colpita dai geloni, usando delle garze sterili.

Anche le rape e il rafano sono ottimi per sgonfiare i geloni e attutirne i fastidi. Tagliate i due ortaggi crudi a fettine e strofinateli delicatamente sui geloni. Potete anche lasciare le fettine in posa per qualche ora, tenendole ferme con delle bende. Lo stesso potete fare anche con le patate, sempre crude.

Il rimedio più semplice è il succo di limone, nel quale bisogna immergere per qualche minuto le dita colpite dai geloni. Attenzione, però: se avete la pelle screpolata o con tagli, brucerà molto.