Geloni: come curare in modo naturale mani e piedi

Tutti quelli che soffrono di geloni possono tirare un sospiro di sollievo: oggi vi diremo come curarli e prevenirli, eliminando il fastidioso problema

chiudi

Caricamento Player...

Inverno è sinonimo di freddo e malanni, neve, cioccolata calda, caminetto, Natale e calde sciarpe al collo, ma è anche sinonimo di fastidiosi disturbi su mani e piedi comunemente conosciuti come geloni. I geloni sono un’alterazione cutanea dovuta al contatto con il freddo: la pelle della zona interessata inizialmente si arrossa per poi diventare addirittura bluastra e, se solo si tocca la parte, il dolore si manifesta in maniera acuta.

I geloni possono interessare mani e piedi ma anche il viso, il naso, i padiglioni auricolari e persino le ginocchia. I soggetti più a rischio sono le donne e i bambini poiché entrambi tendono a soffrire di problemi circolatori che predispongono proprio a questi fastidiosi inconvenienti, ma anche i soggetti fumatori e coloro che soffrono di malattie del connettivo.

Le cure naturali ideali

Oltre ai classici medicinali (creme al cortisone e a base di antibiotici), perché non proviamo a ricorrere a qualche semplice rimedio naturale?

Olio di iperico o melaleuca o lavanda, che svolgono un’azione curativa sul gelone e, soprattutto, prevengono il disturbo. Anche sfregare un batuffolo imbevuto con un po’ di alcol etilico sulla parte interessata consente di stimolare la circolazione sanguigna e bloccare lo sviluppo di un gelone al momento della comparsa (frizioni da sospendere se il gelone ha provocato la comparsa di tagli o ferite sulla pelle).

Anche a tavola dobbiamo aiutarci per prevenire e curare i geloni: prediligete carote, spinaci e cavoli, ricchi di beta-carotene, che serve a mantenere elastici i piccoli vasi sanguigni e la pelle, favorendo il micro-circolo. Gli agrumi, ricchi di vitamina C, contribuiscono alla salute delle pareti dei vasi sanguigni, e ananas, ricco di bromelina, dalle proprietà antinfiammatorie.

L’arrivo del freddo è vicino: non aspettate, agite!