Fibromialgia, i rimedi naturali per alleviarne i sintomi

Purtroppo non esiste ancora una cura per la fibromialgia, ma grazie ad alcuni rimedi naturali è possibile ridurne i sintomi e alleviare i dolori.

La fibromialgia è una malattia reumatica molto diffusa, specialmente tra le donne nella fascia d’età compresa tra i 40 e i 60 anni. Questa patologia è ancora poco conosciuta e presenta una tale varietà di sintomi da non essere facilmente riconoscibile. Chi soffre di fibromialgia, manifesta dolori molto forti, che possono limitare la vita quotidiana. Ecco perché è importante trovare dei rimedi per alleviare i sintomi.

Che cos’è la fibromialgia?

Quando si parla di fibromialgia si intende una sindrome che racchiude tantissimi sintomi diversi, caratterizzati però da un elemento comune: il dolore a livello muscolo-scheletrico. Negli ultimi anni, questa malattia è stata studiata in maniera più approfondita, e si è giunti finalmente ad una serie di linee guida per la sua diagnosi.

Il sintomo principale della fibromialgia è il dolore muscolare, che ciascun paziente può avvertire in maniera differente. Può trattarsi di bruciore, di rigidità o di contrattura, può essere più o meno intenso e variare a seconda di tanti fattori: l’attività fisica, il clima, lo stress. Altri disturbi correlati a questa patologia sono stanchezza cronica, insonnia, cefalea, alterazione del tono dell’umore.

Dolore
Dolore

Non sono ancora note le cause della fibromialgia, sebbene i ricercatori nel tempo abbiano scoperto che traumi particolarmente dolorosi possano essere fattori scatenanti. Poiché non è chiaro il meccanismo che porta all’insorgere della malattia, non esiste ancora una cura definitiva. Solitamente, la terapia consiste nel tentare di alleviare i sintomi. In questo, la fitoterapia può venirci in aiuto.

I rimedi naturali per la fibromialgia

Esistono alcuni rimedi naturali che possono contrastare i dolori causati da questa sindrome. Ad esempio, il magnesio è da sempre un alleato per i problemi dell’apparato muscolare. Questa sostanza riesce a penetrare nelle cellule dei muscoli e a distenderle, alleviando il dolore. Per questo motivo, chi soffre di fibromialgia può trovare sollievo nell’assumere un integratore di magnesio.

A livello ormonale, invece, la malattia potrebbe avere un’influenza sui livelli della serotonina, un ormone fondamentale nella regolazione dell’umore e nel controllo del dolore. La rodiola aiuta a stimolare la produzione di serotonina, alleviando quindi i sintomi della fibromialgia. Può essere utile assumerla sotto forma di integratore assieme al magnesio.

L’iperico, infine, agisce a livello psicologico. Questa sostanza riesce infatti a combattere gli stati depressivi, che spesso contribuiscono a percepire in maniera più intensa il dolore della fibromialgia. Contro l’ansia e la tristezza provocata dalla malattia, un integratore di iperico può dunque favorire una ripresa del tono dell’umore.

La cura della fibromialgia con l’alimentazione

Un altro fattore da non sottovalutare è l’importanza della dieta nel curare la fibromialgia. Ci sono infatti cibi che possono alleviare i disturbi provocati dalla malattia. Tra i principali ricordiamo frutta e verdura, cereali integrali, pesce e carni bianche. Ciò che non deve mai mancare è un buon apporto di fibre, riducendo invece le quantità di zuccheri.

Ecco invece i cibi a cui fare attenzione: gli alimenti grassi, i carboidrati, gli alimenti ricchi di additivi e i cibi pronti. Secondo alcuni recenti studi, il sovrappeso aggrava i sintomi della fibromialgia, quindi è importante tenere il peso sotto controllo e sottoporsi ad un regime alimentare salutare.

Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/grayscale-photo-of-man-1573823/

ultimo aggiornamento: 08-09-2019